Amministratori: rimborso spese legali

Amministratori: rimborso spese legali

Nella Delibera n. 133 del 20 dicembre 2018 della Corte dei conti Molise, chiesto un parere riguardante la rimborsabilità delle spese legali sostenute dagli Amministratori locali imputati in un procedimento penale conclusosi con Decreto di archiviazione. La Sezione, pur dichiarando inammissibile la richiesta di parere, ha ricordato che, in materia, l’art. 86, comma 5 del Dlgs. n. 267/00 stabilisce che: “Il rimborso delle spese legali per gli Amministratori locali è ammissibile, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, nel limite massimo dei parametri stabiliti dal decreto di cui all’art. 13, comma 6, della Legge n. 247/12, nel caso di conclusione del procedimento con Sentenza di assoluzione o di emanazione di un provvedimento di archiviazione, in presenza dei seguenti requisiti:

  1. a) assenza di conflitto di interessi con l’ente amministrato;
  2. b) presenza di nesso causale tra funzioni esercitate e fatti giuridicamente rilevanti;
  3. c) assenza di dolo o colpa grave”.

Per completezza, la Sezione ha osservato che in ordine alla questione dell’applicabilità, agli Amministratori degli Enti Locali, delle disposizioni contrattuali in materia di rimborso delle spese legali relative ai giudizi di responsabilità a carico di dipendenti per fatti connessi all’assolvimento di obblighi istituzionali, nei casi di definizione con l’accertamento dell’esclusione della loro responsabilità, la Corte di Cassazione con la Sentenza n. 5264/15, ha ritenuto che non possa “estendersi nei loro confronti la tutela prevista per i dipendenti”.


Related Articles

Notifica: l’attestazione del Pubblico Ufficiale dell’assenza del contribuente fa prova fino a querela di falso

Nella Sentenza n. 17807 del 9 settembre 2016 della Corte di Cassazione, in materia di notificazione degli atti in materia

Tarsu: grava sul Comune l’onere della prova dell’obbligazione tributaria e sul contribuente quello del diritto all’esenzione dalla Tassa

Nella Sentenza n. 13768 del 6 luglio 2016, la Corte di Cassazione afferma che, nella determinazione della superficie tassabile, grava

Responsabilità amministrativa: condanna di un Sindaco per utilizzo di quote di mutuo per il finanziamento di spese correnti

Corte dei conti – Sezione prima giurisdizionale centrale d’appello – Sentenza n. 678 del 19 maggio 2014 Oggetto Condanna di

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.