Appalti: consultazioni preliminari di mercato

Appalti: consultazioni preliminari di mercato

Nella Sentenza n. 6302 del 23 settembre 2019 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che l’istituto delle consultazioni preliminari di mercato è una semplice pre-fase di gara, non finalizzata all’aggiudicazione di alcun contratto, risolvendosi in uno strumento a disposizione della stazione appaltante con cui è possibile avviare un dialogo informale con gli operatori economici e/o con soggetti comunque esperti dello specifico settore di mercato onde acquisire quelle informazioni di cui è carente per giungere ad una migliore consapevolezza relativamente alle disponibilità e conoscenze degli operatori economici rispetto a determinati beni o servizi. Inoltre, i Giudici precisano che, in tale ottica, le consultazioni preliminari ben possono costituire lo strumento attraverso il quale accertare l’eventuale infungibilità di beni, prestazioni, servizi, che costituisce la premessa necessaria per derogare al principio della massima concorrenzialità nell’affidamento dei contratti pubblici. Al riguardo, con le proprie Linee guida n. 8/2017, l’Anac ha chiarito che per fare luogo all’affidamento mediante procedura negoziata senza pubblicazione di bando, spetta alla stazione appaltante verificare rigorosamente l’esistenza dei presupposti che giustifichino l’infungibilità del prodotto o servizio che si intende acquistare. L’adozione di scelte limitative del confronto concorrenziale si giustifica solo se sostenuta da specifica motivazione sulla sostanziale impossibilità della stazione appaltante, rigorosamente accertata, di soddisfare le proprie esigenze rivolgendosi indistintamente al mercato. Le consultazioni di mercato possono costituire dunque “lo strumento per acquisire le informazioni necessarie per svolgere la richiamata istruttoria e per fondare la conseguente motivazione” ovvero per validare le conoscenze già aliunde acquisite. In tale ultima evenienza, è di tutta evidenza come le determinazioni acquisite devono essere incontrovertibili, sì da rendere addirittura inutile il sondaggio pubblico, dovendo altrimenti risultare strutturalmente cedevoli a fronte di un possibile diverso esito del sondaggio in questione.


Related Articles

Flussi “Uniemens-ListaPosPA”: molti gli errori commessi in caso di aspettativa per cariche elettive, l’Inps spiega come compilarli

Dopo aver rilevato numerosi errori di compilazione da parte degli Enti datori di lavoro, l’Inps ha deciso di illustrare –

Tributi locali: adottato dal Mef l’aggiornamento della stima delle “capacità fiscali” dei Comuni

E’ stato reso noto sul sito web del Dipartimento delle Finanze il Decreto Mef 16 novembre 2017, in attesa di

Anticorruzione: l’Anac esorta le P.A. ad adottare i Regolamenti previsti in caso di interdizione degli Organi deputati a conferire incarichi

Le verifiche compiute dall’Autorità nazionale Anticorruzione hanno messo in luce una diffusa inadempienza delle Amministrazioni regionali, provinciali e comunali alle

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.