Appalti pubblici: tassazione per l’accesso alla Giustizia amministrativa

Appalti pubblici: tassazione per l’accesso alla Giustizia amministrativa

Nella Sentenza C-61/14 del 6 ottobre 2015 della Corte di Giustizia europea, i Giudici osservano che l’art. 1 della Direttiva 89/665/Cee, che coordina le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative relative all’applicazione delle procedure di ricorso in materia di aggiudicazione degli appalti pubblici di forniture e di lavori, come modificata dalla Direttiva 2007/66/Ce, nonché i principi di equivalenza e di effettività, devono essere interpretati nel senso che essi non ostano a una normativa nazionale che impone il versamento di Tributi giudiziari, come il “contributo unificato” oggetto del procedimento principale, all’atto di proposizione di un ricorso in materia di appalti

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Ici: condizioni di esenzione

Nell’Ordinanza n. 32088 del 9 dicembre 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che in tema d’Ici,

“Covid-19”: l’Agenzia delle Entrate annuncia l’avvio dei servizi di assistenza “agili”

Con il Comunicato-stampa pubblicato il 13 maggio 2020 sul proprio sito istituzionale, l’Agenzia delle Entrate ha annunciato l’introduzione di nuove

Nozione di contratti a titolo oneroso: la definizione della Corte di Giustizia europea

Nella Sentenza n. C-606/17 del 18 ottobre 2018 della Corte di Giustizia europea, la questione controversa in esame riguarda l’affidamento