Appalti: rimessa all’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato la questione del “subappalto necessario”

Appalti: rimessa all’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato la questione del “subappalto necessario”

Giungerà finalmente all’attenzione del massimo consesso amministrativo, a seguito della rimessione operata dall’Ordinanza del Consiglio di Stato, Sezione V, 18 giugno 2015, n. 3069, un controverso tema giuridico che ormai da troppo tempo tiene impegnati, con esiti alterni, i Tribunali amministrativi italiani.

Stiamo parlando del cosiddetto “subappalto necessario”, elaborato dalla giurisprudenza in quei casi in cui un’impresa debba “necessariamente” ricorrere al subappalto ai fini della partecipazione in gara mancando di talune qualificazioni richieste nel bando.

In casi siffatti, essendo appunto “necessaria” l’indicazione delle parti dell’opera da subappaltare, la giurisprudenza ha ritenuto che costituisca obbligo

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Processo tributario telematico: in G.U. le specifiche tecniche per l’avvio

Sulla G.U. n. 184 del 10 agosto 2015 è stato pubblicato il Decreto del Direttore generale delle Finanze 4 agosto

Rimborsi e finanziamenti a tasso agevolato per interventi di efficienza energetica su edifici pubblici

È stato pubblicato sulla G.U. n. 98 del 24 aprile 2021 il Decreto interministeriale 11 febbraio 2021, recante “Criteri e

Illecito professionale: deve essere valutato anche in relazione a condotte esterne alla procedura di gara

Nella Sentenza n. 3592 dell’11 giugno 2018 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono sulle condotte significative che hanno