Appalto integrato: è inammissibile l’offerta economica pari a zero per la progettazione

Appalto integrato: è inammissibile l’offerta economica pari a zero per la progettazione

Il Tar Campania Napoli, Sezione I, con la Pronuncia 4 marzo 2015, n. 1394, torna sul tema delle offerte economiche pari a zero negli appalti pubblici, ribadendo che queste costituiscono fattore di non serietà delle stesse, e che devono quindi essere considerate inammissibili.

Nel caso oggetto della Sentenza, l’offerta del concorrente poi risultato aggiudicatario ha previsto un ribasso con riferimento all’importo dei lavori, e un importo pari a zero per la progettazione esecutiva (ribasso del 100%).

L’Ente ha aggiudicato a detta Impresa l’appalto, ma il Tar ritiene che avrebbe invece dovuto escluderla dalla procedura: “deve essere considerata inammissibile per

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

App utilizzate da P.A. per erogazione servizi e rispetto della normativa privacy: cosa deve fare un Ente per essere compliant col Gdpr?

Sempre più spesso i comuni, e più in generale la P.A., fanno uso di applicazioni al fine di fornire all’utenza

Affidamento “Servizio igiene urbana”: iscrizione all’Albo dei Gestori ambientali non è cedibile con lo schema del contratto di avvalimento

Nella Sentenza n. 5070 del 6 novembre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici precisano che l’iscrizione all’Albo nazionale dei

Revisori Enti Locali: verso l’introduzione della quarta fascia e di meccanismi che favoriscano l’estrazione di chi non ha avuto incarichi

Introduzione di una quarta fascia professionale che consentirà di essere estratti nei Comuni con più di 50.000 abitanti, nelle Province