Archivio fiscale: gli aspetti operativi per adeguarsi in vista della scadenza del 31 dicembre 2016

Archivio fiscale: gli aspetti operativi per adeguarsi in vista della scadenza del 31 dicembre 2016

Il 31 dicembre 2016 scade il termine per inviare in conservazione l’Archivio fiscale contenente i documenti informatici fiscalmente rilevanti prodotti e ricevuti nel 2015 (art. 3, comma 3, Dm. 17 giugno 2014).

Dal punto di vista pratico, l’Ente deve organizzarsi per gestire l’adempimento che, fra l’altro, coinvolge anche la problematica relativa alla conservazione di tutti i documenti informatici ricevuti e spediti dall’Ente quali, a titolo esemplificativo, messaggi Pec, e-mail, contratti d’appalto elettronici, mandati e reversali. Infatti, la conservazione dei documenti informatici non si esaurisce più nella semplice memorizzazione del file in un supporto di memoria (bit preservation) come

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Organismi partecipati: il quadro dei vincoli alle dinamiche della spesa di personale dopo il “Decreto Irpef”e il “Decreto P.A”

La legislazione speciale che si rivolge agli Organismi partecipati dagli Enti Locali in materia di vincoli assunzionali e di contenimento

Carta d’identità elettronica: pubblicata la notifica europea sulla Gazzetta Ufficiale Europea

E’ stata pubblicata in G.U.C.E. n. C 309/09 del 13 settembre 2019 la notifica europea della Carta d’identità elettronica, che

“Soccorso istruttorio”: attivabile in caso di difetto della sottoscrizione dell’offerta se è riconoscibile la provenienza della medesima

 Nella Delibera n. 420 del 15 maggio 2019 dell’Anac, la questione controversa riguarda la sottoscrizione dell’offerta economica da parte della