“Art-bonus”: un caso di applicabilità ad un Progetto di restauro di un Museo ma non alle finalità generiche della Fondazione che lo gestisce

“Art-bonus”: un caso di applicabilità ad un Progetto di restauro di un Museo ma non alle finalità generiche della Fondazione che lo gestisce

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 464 del 12 ottobre 2020, ha fornito chiarimenti circa la possibilità o meno per una Fondazione, istituita ai sensi della Legge n. 80/1971 come Ente di diritto pubblico e successivamente trasformata in Fondazione con personalità giuridica di diritto privato ai sensi del Dlgs. n. 419/1999, di fruire del c.d. “Art-bonus”.

Al riguardo, l’Agenzia ha ricordato i contenuti della sopra citata norma agevolativa, la quale prevede un credito d’imposta (c.d. “Art-bonus”), nella misura del 65% delle erogazioni effettuate in denaro da persone fisiche, Enti non commerciali e

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Legge di stabilità”: Upi, “rischio collasso per gli Enti Locali nel 2015”

La Presidenza Upi si è riunita ieri per una riunione straordinaria che ha avuto per oggetto l’annuncio di un taglio

“Open data”: disponibili nel Portale i dati relativi alla “Legge di bilancio 2016”

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, ha comunicato sul proprio sito istituzionale in

Infrazioni stradali: gli agenti di Polizia municipale possono accertarle anche quando sono fuori servizio

Nella Sentenza n. 894/14 del Tribunale di Parma, un Agente di Polizia municipale fuori servizio ha assistito all’infrazione commessa da

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.