Aspettativa e distacco sindacale: da gennaio 2020 obbligatoria la Denuncia telematica “UniEmens”

Aspettativa e distacco sindacale: da gennaio 2020 obbligatoria la Denuncia telematica “UniEmens”

Dalla competenza di gennaio 2020, per i datori di lavoro scatta l’obbligo di trasmissione della Denuncia mensile “UniEmens” per i propri dipendenti in aspettativa e distacco sindacale, ovvero in aspettativa per cariche pubbliche elettive. Lo stabilisce l’Inps con il Messaggio n. 3971 del 31 ottobre 2019.

La comunicazione con flusso “UniEmens” diventerà quindi canale esclusivo, in sostituzione delle attestazioni cartacee finora in uso, per comprovare l’esistenza e il protrarsi dell’aspettativa o del distacco, per attestare le retribuzioni da assumere a base per l’accredito figurativo in caso di aspettativa. L’assenza di flussi “UniEmens” nel periodo di aspettativa o distacco renderà impossibile il relativo accredito figurativo a favore del lavoratore e qualificherà illegittima l’eventuale contribuzione aggiuntiva versata dal sindacato.


Related Articles

Tasi: chiarimenti ministeriali sull’applicazione della maggiorazione dello 0,8 per mille

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Dipartimento delle Finanze la Risoluzione 29 luglio 2014, n. 2/DF, titolata “Art.

Concorsi pubblici: per la Cassazione è legittima l’esclusione di extracomunitari

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 18523 del 2 settembre 2014, si è espressa sul caso di una

Durc: conformità tra normativa italiana e comunitaria

Nell’Ordinanza n. 1236 dell’11 marzo 2015, il Consiglio di Stato, Sezione Quarta, ha sollevato una questione pregiudiziale dinanzi alla Corte

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.