Assegni familiari: comunicati dall’Inps i nuovi livelli di reddito e gli importi da applicare dal 1° luglio 2014

L’Inps, con la Circolare n. 76 dell’11 giugno 2014, ha reso noti gli importi dei livelli di reddito in vigore per il periodo 1° luglio 2014-30 giugno 2015, nonché i corrispondenti importi dell’assegno per il nucleo familiare da applicare durante lo stesso arco di tempo, a seguito della variazione dell’1,1% dell’indice Istat dei prezzi al consumo tra l’anno 2012 e l’anno 2013.
Si ricorda che, ai fini della corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare, l’art. 2, comma 12, del Dl. n. 69/88, convertito con modificazioni dalla Legge n. 153/88, ha disposto che i livelli di reddito familiare siano rivalutati annualmente, con effetto dal 1° luglio di ciascun anno, in misura pari alla variazione dell’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati intervenuta tra l’anno di riferimento dei redditi per la corresponsione dell’assegno e l’anno immediatamente precedente.


Tags assigned to this article:
assegni familiariInps

Related Articles

Copertura di posto vacante a seguito di mobilità in uscita

Nella Delibera n. 162 del 25 giugno 2019 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco, a fronte di un posto

“Anpr”, “Ina-Saia” e “Aire”: in corso l’aggiornamento per recepire le variazioni disposte dal riordino delle Autonomie locali sarde

 Con un Avviso pubblicato sul proprio sito istituzionale il 24 ottobre 2017, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale per i Servizi Demografici,

Processo tributario: integrazione del contraddittorio

Nella Sentenza n. 17497 del 2 settembre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici statuiscono che, in tema di contenzioso

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.