Assegni familiari e quote di maggiorazione di pensione: aggiornati i nuovi limiti di reddito per l’anno 2021

Assegni familiari e quote di maggiorazione di pensione: aggiornati i nuovi limiti di reddito per l’anno 2021


L’Inps – Direzione centrale Prestazioni a sostegno del reddito, con la Circolare n. 157 del 29 dicembre 2020, ha reso noto che, a decorrere dal 1° gennaio 2021, sono stati rivalutati i limiti di reddito familiare al di sopra dei quali cessa o si riduce il diritto alla corresponsione degli assegni familiari e delle quote di maggiorazione di pensione e i limiti di reddito mensili per il diritto agli assegni familiari stessi.

Le disposizioni in esame riguardano i soggetti esclusi dalla normativa sull’assegno per il nucleo familiare e quindi coltivatori diretti, coloni, mezzadri, piccoli coltivatori diretti e pensionati delle gestioni speciali per i lavoratori autonomi per i quali continua a valere la normativa sugli assegni familiari e sulle quote di maggiorazione di pensione.

Ai fini della cessazione o riduzione della corresponsione degli assegni familiari e delle quote di maggiorazione delle pensioni da lavoro autonomo, i limiti di redditi familiare sono stati rivalutati considerando il tasso d’inflazione programmato per il 2020 pari allo 0,8% (le Tabelle allegate alla Circolare riportano i limiti aggiornati di cui sopra).

Il trattamento minimo del “Fondo pensioni lavoratori dipendenti” per l’anno 2021 è fissato ad Euro 515,58.

Ai fini del riconoscimento del diritto agli assegni familiari per l’anno 2021, invece, i limiti di reddito mensili sono i seguenti:

  • Euro 726,11 per il coniuge, per un genitore, per ciascun figlio o equiparato;
  • Euro 1270,69 per 2 genitori ed equiparati.

I nuovi limiti valgono anche in caso di richiesta di assegni familiari per fratelli, sorelle e nipoti.


Related Articles

“Servizi Demografici”: via libera al riconoscimento dei divorzi effettuati in Romania dinanzi a Ufficiali di Stato civile o Notai

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per i Servizi Demografici, ha pubblicato, il 22maggio 2014 sul proprio sito istituzionale, la

Sisma Centro Italia: prorogata fino al 31 dicembre 2020 l’applicabilità delle procedure transitorie nell’ambito del Sistema di qualificazione

L’applicabilità delle procedure transitorie nell’ambito del Sistema di qualificazione previste per Società organismi di attestazione, imprese e stazioni appaltanti del

Spese Uffici giudiziari: Anci, “Rimborsi non congrui, si provveda subito a chiudere la questione”

Anci torna ancora una volta sul tema dei contributi 2011-2013 spettanti ai Comuni a titolo di rimborso per le spese

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.