Assemblea Anci 2016: Renzi su riforma P.A. “Ok sblocco contratti ma va rottamata filosofia Checco-Zaloniana”

Assemblea Anci 2016: Renzi su riforma P.A. “Ok sblocco contratti ma va rottamata filosofia Checco-Zaloniana”

Una delle sfide più importanti, deve essere un valore servire lo Stato, l’impiegato pubblico deve sentire l’onore del servizio. Va rottamata la filosofia Checco-Zaloniana e sfidare chi lavora con noi, dicendo che devono sentire l’orgoglio di servire il tricolore. Chiaro, poi bisogna anche sbloccargli i contratti ma va rovesciato l’approccio che c’è stato finora”. Così il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, si è espresso in merito alla Riforma della Pubblica Amministrazione, in occasione dell’Assemblea nazionale Anci tenutasi presso la Fiera del Levante di Bari.

Contestualmente, il Premier ha anche messo l’accento sull’importanza strategica della figura dei Primi cittadini che non sono “amministratori di condominio” o di “beghe quotidiane”, ma che rappresentano il Paese nella sua interezza.

Con riferimento alla “Legge di bilancio”, Renzi ha confermato che anche per il 2017 tutti gli investimenti destinati all’edilizia scolastica resteranno al di fuori dai vincoli del Patto di stabilità e ha confermato che sul turn-overci sarà un segnale”, ovvero che “possiamo immaginare di avere almeno per le Forze dell’Ordine, gli Infermieri e, forse, i Dottori, di avere 10 mila unità per poter bandire subito i posti”.

Dopo aver ribadito “l’abolizione di Equitalia e la creazione di un modello diverso di Agenzia”, il Presidente del Consiglio si è inoltre espresso in materia di fusioni tra Comuni, dicendosi d’accordo con la proposta avanzata dall’Anci, e già condivisa con il Governo, la cui finalità è quella di incentivare ma non rendere obbligatorie fusioni o Unioni tra Comuni. Seppur non espressamente menzionato, il riferimento sembra essere diretto a quel Ddl. (Atto Camera 3420), denominato “Modifica al Testo unico di cui al Decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di popolazione dei Comuni e di fusione dei Comuni minori”, presentato a Montecitorio il 15 novembre 2015 e che punta proprio a rendere ineludibili le fusioni tra Amministrazioni con meno di 15.000 abitanti.

Infine, in merito ai progetti di riqualificazione delle periferie, Renzi ha promesso il finanziamento dei Progetti presentati entro il 2017. “C’erano 500 milioni sul 2016 – ha spiegato – ma avete presentato progetti per 2,1 miliardi di Euro”.


Related Articles

Tributi locali: adottato dal Mef l’aggiornamento della stima delle “capacità fiscali” dei Comuni

E’ stato reso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 267-2018 (S.O. n. 54) il Decreto Mef 30 ottobre 2018, con il

“Best practices” P.A.: prorogato il termine per la partecipazione allaIV edizione del “Premio Epsa 2015”

Con un Comunicato 7 aprile 2015 la Presidenza del Consiglio – Dipartimento della Funzione pubblica, ha informato dell’avvenuta prorogata al

Eurogruppo: bilancio programmatico dell’Italia a rischio di deviazione significativa dagli obiettivi di finanza pubblica

Il bilancio programmatico dell’Italia è a rischio di deviazione significativa dagli obiettivi di finanza pubblica. Non resta quindi che attendere