Associazioni non riconosciute e responsabilità personale e solidale

Associazioni non riconosciute e responsabilità personale e solidale

Nell’Ordinanza n. 1489 del 21 gennaio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che la responsabilità personale e solidale prevista dall’art. 38, comma 2, del Cc. per colui che agisce in nome e per conto dell’Associazione non riconosciuta non è collegata alla mera titolarità della rappresentanza dell’Associazione, bensì all’attività negoziale effettivamente svolta per conto di essa e risoltasi nella creazione di rapporti obbligatori fra questa ed i terzi. Con la conseguenza che chi invoca in giudizio tale responsabilità è gravato dall’onere di provare la concreta attività svolta in nome e nell’interesse dell’Associazione, non essendo sufficiente la dimostrazione in ordine alla carica rivestita all’interno dell’Ente.


Related Articles

Istat: pubblicato l’aggiornamento dell’Indice sul costo della vita a novembre 2018

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 4 del 5 gennaio 2019 il Comunicato Istat recante l’aggiornamento al mese di novembre

Tosap: limiti regolamentari comunali alla riduzione della Tassa per le attività inerenti alla ricostruzione post-sisma

  Nella Delibera n. 137 del 12 settembre 2017 della Corte dei conti Emilia Romagna, viene chiesto un parere riguardante

Soccorso istruttorio: integrazione e regolarizzazione dei documenti

Nella Sentenza 4878 del 21 novembre 2016 del Consiglio di Stato, Sezione Quinta, una Società di costruzioni invocava l’annullamento della

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.