Associazioni non riconosciute e responsabilità personale e solidale

Associazioni non riconosciute e responsabilità personale e solidale

Nell’Ordinanza n. 1489 del 21 gennaio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che la responsabilità personale e solidale prevista dall’art. 38, comma 2, del Cc. per colui che agisce in nome e per conto dell’Associazione non riconosciuta non è collegata alla mera titolarità della rappresentanza dell’Associazione, bensì all’attività negoziale effettivamente svolta per conto di essa e risoltasi nella creazione di rapporti obbligatori fra questa ed i terzi. Con la conseguenza che chi invoca in giudizio tale responsabilità è gravato dall’onere di provare la concreta attività svolta in nome e nell’interesse dell’Associazione, non essendo sufficiente la dimostrazione in ordine alla carica rivestita all’interno dell’Ente.


Related Articles

Spese di rappresentanza

Nella Delibera n. 82 del 10 maggio 2021 della Corte dei conti Lombardia, la Sezione chiarisce che la nozione di

Compensazione crediti maturati nei confronti della P.A.: le proposte di modifica formulate dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate

Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate e Presidente dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, Ernesto Maria Ruffini, si è espresso il 21 luglio 2021,

Tari: è dovuta anche in caso di chiusura stagionale di un albergo, salvo dimostrazione di concreta inutilizzabilità della struttura

Nell’Ordinanza n. 10156 dell’11 aprile 2019 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda la debenza della Tari

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.