Assunzioni: scorrimento delle graduatorie di concorsi pubblici

Assunzioni: scorrimento delle graduatorie di concorsi pubblici

Nella Delibera n. 161 del 12 dicembre 2018 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco ha chiesto un parere riguardante la possibilità di scorrimento di una graduatoria concorsuale. La Sezione pur dichiarando inammissibile il quesito richiesto, tuttavia ha ribadito che l’unico limite che permane allo scorrimento della graduatoria medesima è che i posti da coprire non siano di nuova istituzione o trasformazione. Inoltre, la Sezione pone in evidenza che non sussiste un diritto soggettivo all’assunzione in capo agli idonei per il solo fatto della disponibilità di posti in organico, tuttavia l’Amministrazione deve sempre motivare le forme prescelte per il reclutamento, tenendo conto delle graduatorie vigenti. L’Amministrazione non è incondizionatamente tenuta alla copertura di posti resisi vacanti o disponibili in organico, ma deve comunque assumere una decisione organizzativa, correlata agli eventuali limiti normativi alle assunzioni, alla disponibilità in bilancio, alle scelte programmatiche compiute dagli organi di indirizzo e a tutti gli elementi di fatto e di diritto rilevanti nella concreta situazione, con la quale stabilire se procedere, o meno, al reclutamento del personale (Consiglio di Stato, Adunanza plenaria, pronuncia n. 14/11). Infine, la Sezione precisa che ai fini del corretto uso del potere discrezionale di che trattasi, occorre anche un’attenta comparazione delle posizioni lavorative, con riferimento sia al “profilo ed alla categoria professionale”, sia “ad ogni altro elemento che connota e caratterizza profondamente i posti da coprire e quelli messi a concorso”, ivi comprendendo il diverso statuto che si lega ai rapporti di lavoro “a tempo pieno” ed a “tempo parziale” (Corte dei Conti, Sez. controllo Umbria, Del n. 28/ 18 e n.124/13).


Related Articles

Cartella notificata a mezzo raccomandata al Portiere: è valida anche nel caso in cui non segua una seconda raccomandata

Nell’Ordinanza n. 17445 del 13 luglio della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità si esprimono sulla necessità dell’invio della

Assistenza fiscale, ipotecaria e catastale: in rete la nuova “Carta dei servizi” dell’Agenzia delle Entrate

  L’Agenzia delle Entrate ha diffuso, il 30 dicembre 2016, sul proprio sito web, la nuova “Carta dei servizi”, che

Tarsu: per gli stabilimenti balneari la pretesa fiscale deve essere ridotta a un quarto

Nella Sentenza n. 476/21/2015 della Ctr Palermo, i Giudici hanno affermato che le cartelle di pagamento afferenti la Tarsu devono

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.