Attività di vigilanza dell’Autorità: precisazioni sulle misure di prevenzione della corruzione

Attività di vigilanza dell’Autorità: precisazioni sulle misure di prevenzione della corruzione

L’attività di vigilanza dell’Autorità nazionale Anticorruzione non afferisce alla valutazione della legittimità dei requisiti di partecipazione delle procedure concorsuali, e quindi, le relative segnalazioni saranno oggetto di archiviazione.

A renderlo noto – con il Comunicato del Presidente 3 marzo 2015 – è la stessa Anac, che ha evidenziato di aver ricevuto recentemente numerose segnalazioni concernenti avvisi di selezione e bandi di concorso che conterebbero requisiti di partecipazione ingiustificatamente restrittivi che  limitano in maniera eccessiva la platea dei possibili concorrenti. Poiché queste segnalazioni non contengono segnalazioni relative a irregolarità riferibili alla corretta adozione ed attuazione delle misure di prevenzione della corruzione (Legge n. 190/12), le stesse saranno archiviate. L’Autorità si riserva di trasmettere le segnalazioni eventualmente pervenute ai soggetti istituzionalmente competenti.

 


Related Articles

Ici: non vi è soggetta un’area edificabile accatastata congiuntamente ad un fabbricato destinato ad attività commerciale

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 10176 del 9 maggio 2014, afferma che un’area edificabile unita ad un

Sicurezza: al via l’Osservatorio contro gli atti intimidatori nei confronti degli Amministratori pubblici

Con il Comunicato 24 febbraio 2016, il Viminale ha annunciato il varo di un Osservatorio permanente sul fenomeno degli atti

Phishing: nuovo tentativo di truffa ai danni dei contribuenti segnalato da Agenzia delle Entrate-Riscossione

Con il Comunicato 25 ottobre 2019, l’Agenzia delle Entrate segnala nuovi tentativi di truffa che possono esser recapitati via email