Autonomia regionale differenziata: i casi di Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna

Autonomia regionale differenziata: i casi di Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna

Come noto, l’art. 116, comma 3, della Costituzione, prevede che la Legge ordinaria possa concedere alle Regioni a Statuto ordinario “ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia” sulla base di un’Intesa fra lo Stato centrale e la Regione interessata.

In passato abbiamo assistito a una serie di iniziative da parte di alcune Regioni per l’avvio di negoziati con il Governo di Roma che però non hanno mai portato all’approvazione di una qualsivoglia legge statale che consentisse la devoluzione di ulteriori forme e condizioni di autonomia.

Ma nella parte conclusiva della scorsa Legislatura (la XVII, conclusasi nella primavera 2018)

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Iva: aliquota ordinaria sui servizi di gestione e manutenzione delle “attrezzature sanitarie” di nuova realizzazione in quanto non accessori

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 29 del 7 gennaio 2019, ha fornito chiarimenti in ordine

Tari: necessità di congruenza per le tariffe applicate alle Banche

Nella Sentenza n. 1660 del 12 marzo 2021 del Tar Napoli, i Giudici osservano che la Tari è stata istituita a

Opere pubbliche incompiute: entro il 31 marzo 2016 le stazioni appaltanti devono aggiornare gli elenchi-anagrafe

Entro il 31 marzo 2016, tutte le stazioni appaltanti devono aggiornare gli elenchi anagrafici delle opere incompiute. A ricordarlo è

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.