Avvocati Enti pubblici: legittima la rilevazione automatica delle presenze tramite “badge”

Avvocati Enti pubblici: legittima la rilevazione automatica delle presenze tramite “badge”

Nella Sentenza n. 5538 del 26 settembre 2018 del Consiglio di Stato, la questione controversa in esame riguarda l’accertamento automatico delle presenze per gli Avvocati di una Azienda sanitaria, eseguito mediante l’uso del c.d. “badge”. I Giudici chiariscono che la Delibera del Direttore generale del Personale di una Azienda sanitaria che impone anche agli Avvocati dell’Azienda di marcare con il “badge” l’entrata e l’uscita dal posto di lavoro, pena l’adozione di misure disciplinari, è legittima. I Giudici precisano che l’autonomia e l’indipendenza qualificanti l’esercizio di una determinata attività lavorativa, quale quella degli Avvocati di Enti pubblici,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Restituzione delle somme a titolo di oneri assicurativi, assistenziali e previdenziali a beneficio degli Amministratori

Nella Delibera n. 48 del 14 dicembre 2016 della Corte dei conti Basilicata, un Comune chiede se un Ente Locale

Servizio “Raccolta rifiuti”: è illegittimo l’affidamento diretto ad una Cooperativa

Nella Sentenza n. 637 del 6 luglio 2015 del Tar Emilia Romagna, i Giudici statuiscono l’illegittimità dell’affidamento diretto del servizio

Pignoramento presso terzi: come procedere se sullo stipendio del dipendente pubblico pignorato grava già la cessione volontaria?

Il testo del quesito: “Abbiamo ricevuto un pignoramento presso terzi sugli stipendi di 2 dipendenti che hanno già in carico

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.