Bando di gara per affidamento Servizio “Mensa”: legittimo richiedere all’Impresa partecipante l’iscrizione camerale

Bando di gara per affidamento Servizio “Mensa”: legittimo richiedere all’Impresa partecipante l’iscrizione camerale

Nella Sentenza n. 1887 del 30 novembre 2017 del Tar Puglia, un Comune indiceva, con bando di gara, una procedura a evidenza pubblica per l’affidamento dell’appalto avente a oggetto il “Servizio mensa scolastica per le Scuole dell’Infanzia e Primarie della durata triennale (2017/2018 – 2018/2019 – 2019/2020)”, con un importo a base di gara pari ad Euro 1.535.471,30 (Iva inclusa) e aggiudicazione prevista secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Il Tar è chiamato ad esprimersi sui limiti di congruenza contenutistica tra l’iscrizione camerale dell’Impresa partecipante alla gara e l’oggetto del contratto d’appalto. I Giudici pugliesi rilevano che

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Singolo incarico di assistenza e patrocinio legale: deve essere inquadrato come appalto di servizi

Nella Delibera n. 153 del 12 ottobre 2017 della Corte dei conti Emilia Romagna, la Sezione si esprime sugli incarichi

Rimborso delle spese di pubblicazione del bando: legittima la richiesta all’aggiudicatario

E’ legittima la richiesta di rimborso delle spese di pubblicazione di un bando? Se si, è necessario indicarla nel bando

Società “in house”: no all’erogazione di compensi all’Amministratore se lo stesso è anche Amministratore di un Ente Locale

Nella Delibera n. 327 del 28 settembre 2016 della Corte dei conti Campania, un Sindaco ha chiesto un parere inerente