Bilancio di previsione 2018: modalità di iscrizione della spesa relativa al contributo alla finanza pubblica dovuto dalle Province

Bilancio di previsione 2018: modalità di iscrizione della spesa relativa al contributo alla finanza pubblica dovuto dalle Province

Nella Delibera n. 2 del 30 gennaio 2018 della Corte dei conti Autonomie, la questione controversa in esame riguarda la modalità di iscrizione nel bilancio 2018 della spesa relativa al contributo alla finanza pubblica dovuto dalle Province in conseguenza dei tagli introdotti dai Dl. n. 95/12 e n. 66/14, nonché dalla Legge n. 190/14.
La Sezione osserva che, con il riassetto degli Enti di Area vasta, il Legislatore è intervenuto con i Dl. n. 95/12 e n. 66/14, prevedendo un riversamento allo Stato delle somme che avrebbero dovuto essere equivalenti ai risparmi richiesti dalla “Spendingreview”. Con il Dl. n. 190/14,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Accertamento: Ufficio territorialmente competente e ultimo domicilio fiscale registrato

Nell’Ordinanza n. 23362 del 23 ottobre 2020 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, in materia di

Processo tributario: legittima la Pronuncia del Giudice d’appello basata su una ricostruzione autonoma e diversa da quella formulata dalle parti

In tema di giudizio di appello, il principio della corrispondenza tra il chiesto e il pronunciato, come il principio del

Rapporto Fisco-contribuenti: presentati i rapporti Ocse e Fmi sull’Amministrazione fiscale italiana

Il Mef rende noto sul proprio sito istituzionale che, in data 19 luglio 2016, sono stati presentati ai parlamentari delle