Bilancio di previsione Enti Locali 2021-2023: il termine per l’approvazione slitta al 31 marzo 2021

Bilancio di previsione Enti Locali 2021-2023: il termine per l’approvazione slitta al 31 marzo 2021

Il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, ha pubblicato il 14 gennaio 2021 sul proprio sito istituzionale il testo del Decreto 13 gennaio 2021, con il quale è stata disposta la proroga al 31 marzo 2021 del termine per l’approvazione del bilancio di previsione 2021-2023 degli Enti Locali. Ai sensi dell’art. 163, comma 3, del Tuel, è autorizzato per tali Amministrazioni l’esercizio provvisorio del bilancio, sino alla suddetta data.

Il Viminale ha dunque deciso di accogliere le richieste veicolate da una Nota trasmessa il 2 gennaio 2021 da Anci e Upi, nella quale era stata appunto invocata la proroga di 2 mesi facendo riferimento alle numerose difficoltà che le Amministrazioni hanno dovuto fronteggiare nell’ultimo trimestre del 2020 a causa della seconda ondata della pandemia da “Covid-19” e alle molteplici scadenze accumulatesi in queste settimane, tra cui l’approvazione del Piano economico-finanziario rifiuti 2020 in base al “Metodo Arera” per i Comuni che hanno optato per il rinvio a fine anno in applicazione dell’art. 107, comma 5, del Dl. n. 18/2020 (vedi Entilocalinews n. 18 del 4 maggio 2020), e la regolamentazione necessaria per l’avvio del nuovo ‘Canone unico’.


Related Articles

Modelli Irap e 770 dei Comuni: i Revisori in carica possono rifiutarsi di sottoscriverle in quanto non firmatari della relazione al consuntivo?

Il testo del quesito: “La Dichiarazioni Irap o il Modello ‘770/2018’ del Comune devono essere sottoscritti dai Revisori entrati in

Contabilità economico-patrimoniale: arriva la conferma del Viminale sul rinvio per i Comuni fino a 5.000 abitanti

Con un Comunicato pubblicato il 25 aprile 2018 sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, ha

“Legge di stabilità 2015”: chiarimenti ministeriali sull’attuazione delle disposizioni in materia di pubblico impiego

L’impatto delle disposizioni contenute nella “Legge di stabilità 2015” in materia di personale aveva lasciato diverse aree grigie per le

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.