Bilancio e ordinamento contabile: il Patto di stabilità interno 2015 dopo le modifiche introdotte dal “Decreto Enti Locali”

Bilancio e ordinamento contabile: il Patto di stabilità interno 2015 dopo le modifiche introdotte dal “Decreto Enti Locali”

Il calcolo degli obiettivi

Il Dl. n. 78/15, convertito nella Legge n. 125/15, ha introdotto importanti novità alle modalità di calcolo degli obiettivi del Patto di stabilità 2015/2018 definite dalla Legge n. 190/14.

E’ stato infatti recepito il testo sancito nell’Intesa 19 febbraio 2015 dalla Conferenza Stato, Città e Autonomie locali che ha stabilito obiettivi finanziari “lordi” (riportati nella Tabella allegata al Decreto) per ogni Comune, calcolati sulla base del livello di riscossione delle entrate ed apportando correttivi alle modalità di individuazione della spesa corrente degli Enti.

La determinazione concreta degli obiettivi programmatici si ottiene sottraendo da tali

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Bilancio di previsione Enti Locali 2021-2023: il termine per l’approvazione slitta al 31 marzo 2021

Il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, ha pubblicato il 14 gennaio 2021 sul proprio sito istituzionale il testo del

“Spending review”: è illegittima la riduzione dei fondi ai Comuni operata nel 2013 dal Governo Monti

Nella Sentenza n. 129 del 6 giugno 2016, la Corte Costituzionale si esprime sulla legittimità costituzionale dell’art. 16, comma 6,

Tari: nuova Deliberazione Arera sull’individuazione del nuovo metodo tariffario

È stata pubblicata sul sito web istituzionale dell’Autorità di Regolazione per energia reti e ambiente (Arera), la Deliberazione 9 luglio