Bilancio e ordinamento contabile: la “Relazione di fine mandato” dovrà comprendere anche i dati dell’esercizio 2013

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, con il Comunicato 14 febbraio 2014 pubblicato sul proprio sito web istituzionale, ha fornito un importante chiarimento relativo alla “Relazione di fine mandato” di cui all’art. 4, Dlgs. n. 149/11 ed al Dm. Interno 26 aprile 2013.

La Direzione ha evidenziato che l’ultimo anno da considerare nella predisposizione della citata Relazione è quello dell’ultimo esercizio amministrativo e finanziario gestito. Pertanto, le Amministrazioni che saranno interessate dalle elezioni che si svolgeranno tra pochi mesi, devono “considerare l’esercizio 2013 come ultimo anno della predetta relazione, seppur in mancanza dell’avvenuta approvazione del relativo Rendiconto di gestione. In tal ultimo caso, – prosegue la Nota – si farà riferimento ai dati di pre-consuntivo dell’anno 2013 sulla base dei dati di chiusura tecnico-contabile dell’esercizio”.

Ricordiamo che la “Relazione di fine mandato” – ai sensi dell’art. 4, comma 2, del Dlgs. n. 149/11 – deve essere redatta dal Responsabile del “Servizio Finanziario” o dal Segretario generale e sottoscritta da Sindaci e Presidenti di Provincia, entro il novantesimo giorno antecedente alla scadenza del loro mandato.


Tags assigned to this article:
fine mandatorelazione

Related Articles

Contributi a fondo perduto “Covid-19”: una Circolare esplicativa dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 5/E del 14 maggio 2021, ha fornito chiarimenti ai fini della fruizione dei

Entrate destinabili al finanziamento di spese correnti: non vi rientrano i proventi derivanti dalla“monetizzazione di aree a standard”

Nella Delibera n. 81 del 23 marzo 2017 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco chiede un parere riguardante le

Città portuali: i Sindaci chiedono l’istituzione di un Fondo analogo a quello previsto per Città metropolitane e Comuni sede di aeroporti

  Istituzione di un Fondo compensativo per le Città portuali analogo a quello previsto per Città metropolitane e Comuni sede

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.