Bonus per iscrizione di minori ai Centri estivi e altri Servizi per l’Infanzia: entro il 15 luglio 2021 è possibile richiederlo all’Inps o ai Patronati

Bonus per iscrizione di minori ai Centri estivi e altri Servizi per l’Infanzia: entro il 15 luglio 2021 è possibile richiederlo all’Inps o ai Patronati

Con il Messaggio n. 2433 del 28 giugno 2021, l’Inps ha fornito informazioni sul Bonus per l’iscrizione ai Centri estivi e ai Servizi integrativi per l’Infanzia prevista dall’art. 2, comma 6, del Dl. n. 30/2021.

Possono accedere al Bonus coloro che hanno figli conviventi minori di 14 anni o disabili e fanno parte delle seguenti categorie:

  • lavoratori iscritti in via esclusiva alla “Gestione separata”;
  • lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Inps;
  • lavoratori autonomi iscritti alle Casse professionali autonome non gestite dall’Inps, subordinatamente alla comunicazione da parte delle rispettive Casse previdenziali del numero dei beneficiari;
  • personale del Comparto Sicurezza, Difesa, Soccorso pubblico e della Polizia locale, impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da “Covid-19”;
  • lavoratori dipendenti del Settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alle categorie degli esercenti le Professioni sanitarie, degli esercenti la Professione di Assistente sociale e degli Operatori sociosanitari.

Per l’iscrizione ai Centri estivi, ai Servizi integrativi per l’Infanzia, ai Servizi socio-educativi territoriali, ai Centri con funzione educativa e ricreativa e ai Servizi integrativi o innovativi per la prima Infanzia, il Bonus è pari a Euro 100 settimanali per nucleo familiare. È possibile presentare la richiesta di Bonus allegando alla domanda di prestazione la documentazione attestante l’iscrizione ai Servizi sopra descritti indicando i periodi di iscrizione del figlio convivente, che non dovranno andare oltre il 30 giugno 2021.

Nella richiesta dovrà essere altresì indicato il Codice fiscale o la Partita Iva del Centro estivo o della Struttura prescelta e il tipo di Struttura, scegliendolo tra le seguenti:

  • Centri e attività diurne;
  • Centri con funzione educativo-ricreativa;
  • Ludoteche;
  • Centri di aggregazione sociale;
  • Centri per le famiglie;
  • Centri diurni di protezione sociale;
  • Centri diurni estivi;
  • Asili e servizi per la prima infanzia;
  • Asilo nido;
  • Servizi integrativi o innovativi per la prima Infanzia;
  • Servizi integrativi o innovativi per la prima Infanzia: Spazi gioco;
  • Servizi integrativi o innovativi per la prima Infanzia: Centri bambini genitori.

La domanda per il Bonus potrà essere presentata entro il 15 luglio 2021, per le settimane di frequenza dei Centri estivi e dei Servizi integrativi per l’Infanzia fino al 30 giugno 2021, avvalendosi di una delle seguenti modalità:

  • Applicazione web disponibile sul Portale istituzionale www.inps.it;
  • Patronati, attraverso i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

Related Articles

Impianti pubblicitari: l’autorizzazione comunale esclude la necessità di un autonomo titolo edilizio

Nella Sentenza n. 316 del 25 gennaio 2017 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono sull’autorizzazione all’installazione degli impianti

Offerta economicamente più vantaggiosa: devono essere valutati per primi i profili tecnici soggetti a valutazione discrezionale

Nella Delibera n. 558 del 12 giugno 2019 dell’Anac, la questione controversa riguarda una procedura aperta per il completamento dei

Ici: la notifica di un avviso di accertamento eseguita direttamente al Liquidatore della Società è da ritenersi nulla

Nella Sentenza n. 16824 del 7 luglio 2017 della Corte di Cassazione, una Società in liquidazione impugnava l’avviso di liquidazione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.