Bonus per iscrizione di minori ai Centri estivi e altri Servizi per l’Infanzia: entro il 15 luglio 2021 è possibile richiederlo all’Inps o ai Patronati

Bonus per iscrizione di minori ai Centri estivi e altri Servizi per l’Infanzia: entro il 15 luglio 2021 è possibile richiederlo all’Inps o ai Patronati

Con il Messaggio n. 2433 del 28 giugno 2021, l’Inps ha fornito informazioni sul Bonus per l’iscrizione ai Centri estivi e ai Servizi integrativi per l’Infanzia prevista dall’art. 2, comma 6, del Dl. n. 30/2021.

Possono accedere al Bonus coloro che hanno figli conviventi minori di 14 anni o disabili e fanno parte delle seguenti categorie:

  • lavoratori iscritti in via esclusiva alla “Gestione separata”;
  • lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Inps;
  • lavoratori autonomi iscritti alle Casse professionali autonome non gestite dall’Inps, subordinatamente alla comunicazione da parte delle rispettive Casse previdenziali del numero dei beneficiari;
  • personale del Comparto Sicurezza, Difesa, Soccorso pubblico e della Polizia locale, impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da “Covid-19”;
  • lavoratori dipendenti del Settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alle categorie degli esercenti le Professioni sanitarie, degli esercenti la Professione di Assistente sociale e degli Operatori sociosanitari.

Per l’iscrizione ai Centri estivi, ai Servizi integrativi per l’Infanzia, ai Servizi socio-educativi territoriali, ai Centri con funzione educativa e ricreativa e ai Servizi integrativi o innovativi per la prima Infanzia, il Bonus è pari a Euro 100 settimanali per nucleo familiare. È possibile presentare la richiesta di Bonus allegando alla domanda di prestazione la documentazione attestante l’iscrizione ai Servizi sopra descritti indicando i periodi di iscrizione del figlio convivente, che non dovranno andare oltre il 30 giugno 2021.

Nella richiesta dovrà essere altresì indicato il Codice fiscale o la Partita Iva del Centro estivo o della Struttura prescelta e il tipo di Struttura, scegliendolo tra le seguenti:

  • Centri e attività diurne;
  • Centri con funzione educativo-ricreativa;
  • Ludoteche;
  • Centri di aggregazione sociale;
  • Centri per le famiglie;
  • Centri diurni di protezione sociale;
  • Centri diurni estivi;
  • Asili e servizi per la prima infanzia;
  • Asilo nido;
  • Servizi integrativi o innovativi per la prima Infanzia;
  • Servizi integrativi o innovativi per la prima Infanzia: Spazi gioco;
  • Servizi integrativi o innovativi per la prima Infanzia: Centri bambini genitori.

La domanda per il Bonus potrà essere presentata entro il 15 luglio 2021, per le settimane di frequenza dei Centri estivi e dei Servizi integrativi per l’Infanzia fino al 30 giugno 2021, avvalendosi di una delle seguenti modalità:

  • Applicazione web disponibile sul Portale istituzionale www.inps.it;
  • Patronati, attraverso i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

Related Articles

Cartella di pagamento: è nulla se l’Ufficiale postale parla di trasferimento anziché di irreperibilità

Nella Sentenza n. 25079 del 26 novembre 2014 la Corte di Cassazione ha osservato che, nel caso in esame, non

Restituzione delle somme a titolo di oneri assicurativi, assistenziali e previdenziali a beneficio degli Amministratori

Nella Delibera n. 48 del 14 dicembre 2016 della Corte dei conti Basilicata, un Comune chiede se un Ente Locale

Norma sul finanziamento dei “livelli essenziali delle prestazioni”: incostituzionalità

Nella Sentenza n. 235 del 10 novembre 2017 della Corte Costituzionale, i Giudici si esprimono sulla legittimità costituzionale dell’art. 3,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.