Buoni spesa “Covid-19”: i dati devono essere pubblicati nella Sezione “Amministrazione trasparente”

Buoni spesa “Covid-19”: i dati devono essere pubblicati nella Sezione “Amministrazione trasparente”

Con Comunicato del Presidente 27 maggio 2020, pubblicato il 12 giugno scorso, l’Autorità nazionale Anticorruzione ha ricordato che i buoni per la spesa alimentare erogati a causa dell’emergenza “Covid-19” sono riconducibili agli atti di “concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e attribuzione di vantaggi economici a persone fisiche ed enti pubblici e privati” e pertanto sono soggetti agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art. 26 del Dlgs. n. 33/2013.

Di conseguenza, i Comuni sono tenuti a pubblicare sul sito web all’interno della Sezione “Amministrazione Trasparente”, Sotto-sezione di primo livello “Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici”:

  • i criteri e le modalità di erogazione dei buoni (art. 26, comma 1),
  • gli atti di concessione dei buoni per la spesa alimentare di importo complessivamente superiore a mille euro in un anno nei confronti dello stesso beneficiario (art. 26, comma 2). 

L’Autorità ricorda che è esclusa la pubblicazione dei dati identificativi delle persone fisiche destinatarie dei provvedimenti in questione qualora da tali dati sia possibile ricavare informazioni relative allo stato di salute ovvero alla situazione di disagio economico degli interessati. I Comuni pertanto sono tenuti ad adottare tutti gli accorgimenti idonei a tutelare il diritto alla riservatezza.

L’obbligo di pubblicazione può intendersi assolto anche attraverso un collegamento ipertestuale alla home page o pagina web ove risultano eventualmente già pubblicati i dati in questione.

Rimane salva la facoltà dei Comuni di decidere di rendere trasparenti sul proprio sito istituzionale dati ulteriori e, in particolare, quelli aggregati relativi ai buoni spesa di importo inferiore ai 1.000 Euro e l’elenco degli esercizi commerciali presso cui spenderli.

L’Anac infine, considerato che la sospensione degli obblighi di pubblicazione è cessata il 15 maggio 2020 (art. 103, comma 1, Dl. n. 18/2020, convertito in Legge 27/2020), invita i Comuni a riprendere quanto prima la pubblicazione dei dati sui buoni spesa come sopra prevista.   


Related Articles

Pagamento diretto dei subappaltatori: qual è il comportamento da adottare dal punto di vista Iva e della verifica sulla tracciabilità?

Il quesito: “E’ corretto, a seguito di inadempienza di pagamento dell’appaltatore nei confronti dei sub-appaltatori, rilasciare certificato di pagamento procedendo

Incentivi alla progettazione: può beneficiarne il Coordinatore della sicurezza se è un interno ed opera come Direttore dei lavori o operativo

  Nella Delibera n. 193 del 12 maggio 2015 della Corte dei conti Lombardia, la Sezione statuisce che l’attività di

Diritti di rogito: vanno tenute distinte le posizioni del Segretario in convenzione tra due Comuni

Nella Delibera n. 393 del 24 settembre 2015 della Corte dei conti Toscana, la richiesta di parere in esame ha

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.