Canone unico mercatale: per le occupazioni temporanee “sì” all’individuazione dei coefficienti tariffari in base alle zone

Canone unico mercatale: per le occupazioni temporanee “sì” all’individuazione dei coefficienti tariffari in base alle zone

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento Finanze la Risoluzione 31 gennaio 2022, n. 1/Df, rubricata “Canone patrimoniale di cui all’art. 1, comma 837, della Legge n. 160/2019. Richiesta di interpretazione in merito alla determinazione dei criteri applicativi del canone relativo alle occupazioni effettuate in aree di mercato.

La Risoluzione fornisce un’interpretazione in merito alla determinazione dei criteri applicativi del Canone unico mercatale con specifico riguardo ai coefficienti moltiplicatori delle tariffe. Alcuni Enti hanno introdotto dei coefficienti che variano in base al valore economico della strada o piazza in cui si svolge l’occupazione e coefficienti moltiplicatori delle tariffe per il presunto sacrificio economico imposto alla collettività.

Il Dipartimento ritiene che l’individuazione dei coefficienti moltiplicatori per la determinazione del Canone per le occupazioni di carattere temporaneo sia legittima solamente se effettuata nel rispetto dei limiti espressamente previsti dall’art. 1, comma 843, della Legge n. 160/2019, il quale che dispone che le tariffe, frazionate per ore fino ad un massimo di 9, possono essere azzerate o aumentate nella misura massima del 25%.


Related Articles

Tarsu: parcheggio coperto

Nella Sentenza n. 8908 dell’11 aprile 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda un avviso di

“Covid-19”: la spesa per il personale extra assunto per garantire l’avvio dell’Anno scolastico in corso non sottostà ai vincoli ordinari

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 227 del 12 settembre 2020 il Dl. 11 settembre 2020, n. 117, recante “Disposizioni

Iva: natura di corrispettivo dei “contributi” erogati dalla Regione ad una propria “in-house” per il Tpl, detraibile l’Iva sulle fatture degli affidatari

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 316 del 31 maggio 2022, ha fornito chiarimenti in ordine al trattamento fiscale

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.