Capacità assunzionale nei Comuni: monitoraggio Anci sugli effetti del nuovo sistema di calcolo degli spazi finanziari

Capacità assunzionale nei Comuni: monitoraggio Anci sugli effetti del nuovo sistema di calcolo degli spazi finanziari

Nel mese di ottobre 2020, Anci ha avviato un monitoraggio sugli effetti del nuovo sistema di calcolo degli spazi finanziari da destinare a nuove assunzioni inaugurato dalla disciplina dettata dall’art. 33 del Dl. n. 34/2019, convertito con modificazioni dalla Legge n. 58/2019, e dal successivo Dm. attuativo 17 marzo 2020. Il Questionario proposto dall’Associazione dei Comuni e rivolto ai Comuni Capoluogo ha l’obiettivo di verificare gli effetti della transizione dal sistema regolato dal turn-over del personale cessato al nuovo basato sulla sostenibilità finanziaria delle assunzioni a tempo indeterminato per elaborare eventuali proposte correttive.

Nel Documento predisposto dall’Associazione viene innanzitutto chiesto come si colloca l’Ente rispetto alle 2 soglie previste dalla Tabella 1 e della Tabella 3 del Dm. 17 marzo 2020 e risultanti dal rapporto tra spese di personale e media delle entrate correnti al netto del “Fondo crediti di dubbia esigibilità”. Inoltre, in base al collocamento dell’Ente all’esito del calcolo del rapporto sopra indicato, viene chiesto di indicare il maggior o minor budget assunzionale e la conseguente quantità di maggiori o minori unità di personale assumibili rispetto al previgente sistema basato turn-over .

In merito alle procedure avviate all’entrata in vigore del Dm., ovvero il 20 aprile scorso, viene chiesto se entro quella data i Comuni interrogati avevano effettuato la comunicazione prevista dall’art. 34-bis del Dlgs. n. 165/2001, che secondo la Circolare interministeriale farebbe “salva” l’assunzione con le precedenti regole. Infine, viene chiesto agli Enti Capoluogo di indicare le principali criticità riscontrate nell’applicazione del nuovo sistema assunzionale.


Related Articles

Permessi ex Legge n. 104/1992: chiarimenti sulle novità introdotte dal Dl. “Cura Italia”

L’art. 24 del Dl. n. 18/2020 (Decreto “Cura Italia”), come noto, ha incrementato di ulteriori 12 giorni i permessi previsti

“Legge Madia”: le novità introdotte in materia di licenziamento disciplinare dal Dlgs. n. 118/2017

Con la Sentenza n. 251 del 2016, la Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale di alcune disposizioni contenute nella Legge-delega

Impiego scolastico: approvata la Legge di conversione del “Decreto Scuola”, che assicura il reclutamento di personale scolastico e corpo docente

È stata approvata in via definitiva al Senato la Legge di conversione del “Decreto Scuola” intitolato “Misure di straordinaria necessità

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.