Cartella esattoriale: non è nulla se manca l’indicazione del Responsabile del procedimento

Cartella esattoriale: non è nulla se manca l’indicazione del Responsabile del procedimento

Nella Sentenza n. 9872 del 13 maggio 2016, la Corte di Cassazione afferma che la cartella esattoriale che ometta di indicare il Responsabile del procedimento, se riferita a ruoli consegnati agli Agenti della riscossione in data anteriore al 1° giugno 2008, non è affetta da nullità, atteso che l’art. 36, comma 4-ter, del Dl. n. 248/07, ha previsto tale sanzione solo in relazione alle cartelle di cui all’art. 25 del Dpr. n. 602/73 riferite ai ruoli consegnati a decorrere dalla predetta data. Nel caso di specie, in cui le cartelle di pagamento sono state notificate in data 4 luglio 2007, i ruoli sono stati evidentemente consegnati in data antecedente a quella prevista dalla legge. Inoltre, la Suprema Corte statuisce che l’omessa sottoscrizione della cartella di pagamento da parte del Funzionario competente non comporta l’invalidità dell’atto, la cui esistenza non dipende tanto dall’apposizione del sigillo o del timbro o di una sottoscrizione leggibile, quanto dal fatto che tale elemento sia inequivocabilmente riferibile all’Organo amministrativo titolare del potere di emetterlo, tanto più che, a norma dell’art. 25 del Dpr. n. 602/73, la cartella, quale documento per la riscossione degli importi contenuti nei ruoli, deve essere predisposta secondo il Modello approvato con Decreto del Ministero competente, che non prevede la sottoscrizione dell’esattore, ma solo la sua intestazione e l’indicazione della causale.


Related Articles

Concorsi: Protocollo della Funzione pubblica con le “Linee-guida” da osservare per il contenimento del “Covid-19”

Il Ministero per la Pubblica Amministrazione – Dipartimento della Funzione pubblica, con proprio Comunicato, ha diffuso il “Protocollo di regolamentazione

Riaccertamento straordinario: grave irregolarità contabile relativa alla reimputazione dei residui attivi e passivi

Nella Delibera n. 2 del 27 gennaio 2016 della Corte dei conti Liguria, alla Sezione è pervenuta una Delibera di

Acquisti P.A.: come può un Ente acquistare su un sito online e richiedere una fatturazione in regime di “split payment”?

Testo del quesito: “L’Ente scrivente chiede come può il proprio Comando dei Vigili Urbani, in vista dell’urgenza di acquistare dei