Cassa Depositi e Prestiti: al via il “Prestito investimenti conto termico”, destinato agli Enti Locali

Cassa Depositi e Prestiti: al via il “Prestito investimenti conto termico”, destinato agli Enti Locali

È stato pubblicato, sul sito di Cassa Depositi e Prestiti il 7 giugno 2019, il Comunicato n. 34 relativo all’avvio del “Prestito investimenti conto termico (Pict)”, una nuova iniziativa volta a tutelare e potenziare l’efficienza energetica di Comuni, Province e Città metropolitane, attraverso una più rapida realizzazione degli investimenti per cui sono stati concessi degli incentivi da parte del Gestore dei Servizi energetici (Gse).

Questo nuovo strumento finanziario sarà concesso a lungo termine a quei Progetti sui quali sono stati riconosciuti incentivi da parte del Gse a valere sul “Conto Termico” fino al 100% dell’importo finanziato; a tal fine, ogni anno sono messi a disposizione 200 milioni di Euro da investire su Progetti di riqualificazione energetica su edifici pubblici. Il Comune, riscosso l’incentivo del Gse, provvederà al rimborso anticipato della quota corrispondente del “Pict” anticipato, senza alcun onere aggiuntivo. Lo strumento è innovativo in quanto consente, da un lato, di accelerare la realizzazione dei Progetti, dall’altro, di incentivare l’utilizzo di fonti ad energia rinnovabile nella P.A., in linea coi Principi di sviluppo sostenibile del “Piano strategico” di Cdp. Tale iniziativa del “Prestito investimenti in conto termico” rientra nel quadro dell’Agenda 2030, orientato ai Sustainable Development Goals 7 (“Energia pulita e accessibile”) e 11 (“Città e comunità sostenibili”), ossia agli obbiettivi di sviluppo e urbanizzazione sostenibili.


Related Articles

Serre: sono assoggettate a concessione edilizia se non vengono ciclicamente installate e rimosse al termine della stagione

Nella Sentenza n. 1351 del 12 dicembre 2017 del Tar Piemonte, un soggetto ha presentato ad un Comune piemontese una

Riscossione: per l’espletamento delle attività di supporto non serve l’iscrizione all’Albo

Tar Puglia, Sentenza n. 424 del 24 marzo 2016 Nella fattispecie in esame, i Giudici si sono pronunciati in merito

Iva e spese di investimento finanziate da indebitamento

Nella Delibera n. 54 del 9 febbraio 2018 della Corte dei conti Liguria, viene chiesto un parere riguardante la classificazione

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.