Certificazione della “perdita di gettito” da “Covid-19” per il 2020: pubblicati i dati di fonte “F24” e di fonte Aci

Certificazione della “perdita di gettito” da “Covid-19” per il 2020: pubblicati i dati di fonte “F24” e di fonte Aci

Il Mef-RgS ha pubblicato il 17 febbraio scorso, sul Portale “Pareggio di bilancio”, un Comunicato con i dati di fonte “F24” e di fonte Aci utilizzabili per la compilazione dei Modelli relativi alla Certificazione della perdita di gettito connessa all’emergenza “Covid-19” per l’anno 2020, di cui all’art. 39, comma 2, del Dl. 14 agosto 2020, n. 104.

Viene premesso che è in corso di emanazione il Decreto Mef correttivo del Dm. n. 212342 del 3 novembre 2020, al fine di accogliere tutte le novità normative introdotte dalla Legge 30 dicembre 2020 n. 178 (“Legge di bilancio 2021”) ma, soprattutto per le necessarie modifiche e integrazioni al modello “Covid-19” emerse dalle segnalazioni pervenute dagli Enti.

Quindi, in attesa della messa in linea sull’applicativo web http://pareggiobilancio.mef.gov.it dei nuovi Modelli, prevista per il mese di marzo 2021, al fine di facilitare le simulazioni di calcolo per la compilazione dei modelli excel disponibili sul sito istituzionale della RgS e, in particolare, del “Modello Covid-19”, è stato ritenuto opportuno pubblicare i dati gestionali di competenza con fonte “F24” e fonte Aci, che verranno indicai in precompilazione nel Modello Sezione 1 – Entrate del predetto Modello “Covid-19”, colonna (a) Accertamenti 2020” e colonna (b) – “Accertamenti 2019”” (al Comunicato sono allegate 4 Tabelle: Tabella 1 Imu-Tasi 2019-2020; Tabella 2 Gettito Addizionale Irpef 2019-2020; Tabella 3 Ipt anni 2019-2020; Tabella 4 Rca 2019-2020).

I dati pubblicati sono stati comunicati dal Dipartimento delle Finanze, aggiornati al 4 febbraio 2021, e risultano pertanto provvisori; in particolare, per i versamenti “F24”, si tratta di dati di gettito, al lordo di ogni trattenuta, risultanti dalle deleghe di versamento già effettuato entro il 31 dicembre 2020. Gli importi fanno riferimento ai codici comune indicati nelle deleghe e possono quindi risentire di eventuali errori commessi dai contribuenti.

I dati definitivi saranno forniti e saranno disponibili non prima del 28 febbraio 2021, in quanto il gettito per l’anno d’imputazione 2020 relativo a Imposta municipale propria (Imu), Tributo per i servizi indivisibili (Tasi), Imi, Imis si riferiscono alle deleghe di versamento presentate al 28 febbraio 2021, al lordo di ogni trattenuta o compensazione, come indicato nel paragrafo B.1 dell’Allegato “1” al Dm. n. 212342.


Related Articles

Mobilità personale Province: “via libera” alle assunzioni in altre 6 Regioni, mentre il blocco persiste solo in Liguria

Con la Nota n. 67545 del 19 dicembre 2016 dell’Ufficio per l’Organizzazione ed il Lavoro pubblico-Dipartimento della Funzione pubblica, sono

Il nuovo Regolamento “Privacy”: quali adempimenti per le Società a partecipazione pubblica?

Premessa Come noto, il Regolamento sulla “Privacy” entra in vigore il 25 maggio 2018. L’art. 99 (“Entrata in vigore e

Offerta economicamente più vantaggiosa: metodo off/on

Nella Sentenza n. 140 del 29 ottobre 2019 del Trga Trento, i Giudici chiariscono che è legittimo il metodo off/on

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.