Certificazione “perdita di gettito”: Faq n. 38 su compilazione dell’Allegato “a/2” del rendiconto della gestione

Certificazione “perdita di gettito”: Faq n. 38 su compilazione dell’Allegato “a/2” del rendiconto della gestione

La Ragioneria generale dello Stato ha recentemente pubblicato una Faq (la n. 38 dell’8 aprile 2021) che chiarisce definitivamente la modalità di compilazione dell’Allegato “a/2” al rendiconto della gestione 2020 al fine di riportare correttamente nel Modello i vincoli derivanti dal mancato utilizzo delle risorse del “Fondone” ristorate nel corso del 2020.

Si ricorda infatti che il comma 823 della Legge n. 178/2020 (“Legge di bilancio 2021”), stabilisce che “le risorse del ‘Fondo per l’esercizio delle funzioni degli Enti Locali’ … sono vincolate alla finalità di ristorare, nel biennio 2020-2021, la perdita di gettito connessa all’emergenza epidemiologica da ‘Covid-19’. Le risorse non utilizzate alla fine di ciascun esercizio confluiscono nella quota vincolata del risultato di amministrazione”.

La Commissione Arconet era già intervenuta con una specifica Faq per chiarire come le risorse vincolate dovessero essere riportate nel Modello “a/2”) ma fino ad oggi non era chiaro se i suddetti vincoli fossero ascrivibili a legge o principi contabili, ovvero a trasferimenti.

La RgS innanzitutto distingue le risorse tra ristori di entrata e di spesa: le Economie che si sono registrate sui ristori di entrata confluiscono infatti nelle quote vincolate da legge o principio contabile, viceversa i ristori specifici di spesa tra le quote vincolate da trasferimento.

Pertanto, nello specifico vanno annoverate unitamente tra i vincoli da legge le quote non utilizzate del “Fondone” 2020, la quota dei contratti di servizio continuativo per maggiori spese “Covid-19” sottoscritti nel 2020 e di competenza nell’anno 2021, e la quota riconosciuta e non utilizzata per Tari-Tari-Corrispettivo e Tefa, di cui rispettivamente alle Tabelle 1 e 2 del Decreto certificazione

Congiuntamente ai vincoli del “Fondo per le funzioniex art. 106 del Dl. n. 34/2020 devono essere rappresentate le somme non utilizzate degli specifici ristori di entrata come quelle relativi all’Imu-Imi-Imis ex art. 177, comma 2, del Dl. n. 34/2012 (Imu Settore turistico) ed ex art. 9, comma 3, art. 9-bis, comma 2, e art. 13-duodecies del Dl. n. 137/2020, Tosap-Cosap ex art. 181, commi 1-quater e 5 del Dl. n. 34/2020 ed ex art. 109, comma 2, del Dl. n. 104/2020.

Specifico vincolo, sempre da legge o principio contabile, deve invece essere attributo ai ristori specifici di entrata per la riduzione dell’Imposta di soggiorno, del Contributo di soggiorno e del Contributo di sbarco ex art. 40 del Dl. n. 104/2020, non utilizzati nel corso dello scorso anno; la Faq ministeriale chiarisce che “nella colonna c) ‘Entrate vincolate accertate nell’esercizio N’, sia la quota accertata dal Comune, sia il ristoro da parte dello Stato. Nella colonna d) “Impegni eserc. N finanziati da entrate vincolate accertate nell’esercizio o da quote vincolate del risultato di amministrazione” si riporteranno gli impegni di spesa finanziati con i proventi dell’Imposta di soggiorno”.

Cosa diversa riguarda, come già anticipato, i ristori specifici di spesa: in questo caso, le somme non utilizzate alimenteranno la quota vincolata da trasferimento del risultato di amministrazione separatamente per ogni tipologia di ristoro.

Questi dati possono essere desunti dalla seconda Tabella del Modello “Certif-Covid-19”.


Related Articles

Corte dei conti: linee di indirizzo per la formazione del bilancio 2016-2018 e per l’attuazione della contabilità armonizzata

La Corte dei conti – Sezione delle Autonomie, con la Deliberazione n. 9/Sezaut/2016/Inpr del 18 marzo 2016, ha approvato le

Tarsu: legittimo non esonerare dal pagamento il detentore di rifiuti che li smaltisce privatamente

Nella Sentenza C-551/2013 del 18 dicembre 2014 della Corte di Giustizia dell’Unione europea, una Società proprietaria di un complesso turistico

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.