“Civis”: nuovo servizio delle Entrate, mail o sms informano i contribuenti che la pratica è chiusa

“Civis”: nuovo servizio delle Entrate, mail o sms informano i contribuenti che la pratica è chiusa

Con il Comunicato 3 febbraio 2015, l’Agenzia delle Entrate ha annunciato l’avvio di una nuova funzionalità gratuita di “Civis” : un avviso di chiusura della pratica che arriva direttamente sulla casella di posta elettronica o sul cellulare.

Gli utenti del canale, che permette di ottenere assistenza sulle comunicazioni di irregolarità, sugli avvisi telematici e sulle cartelle di pagamento, possono chiedere di ricevere gratuitamente, via mail o sms, l’avviso di conclusione delle istanze presentate a partire dal 3 febbraio.

Alla chiusura della pratica, l’Agenzia delle Entrate invia la comunicazione all’indirizzo di posta elettronica e/o al numero telefonico scelto dall’utente.

Il messaggio fornisce il protocollo rilasciato a seguito della presentazione dell’istanza: l’utente può, quindi, accedere alla Sezione “Civis” dedicata alla consultazione e conoscere l’esito della sua richiesta.

Il canale telematico “Civis” permette agli utenti di richiedere assistenza telematica sulle comunicazioni di irregolarità, sugli avvisi telematici e sulle cartelle di pagamento (art. 36-bis del Dpr. n. 600/73 e art. 54-bis del Dpr. n. 633/72). I contribuenti che ricevono una comunicazione di irregolarità o gli intermediari cui è inviato un avviso telematico a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni possono utilizzare “Civis” per richiedere la correzione delle irregolarità rilevate e quindi sanare le eventuali anomalie oppure segnalare alle Entrate le ragioni per cui si ritiene non dovuto il pagamento.


Tags assigned to this article:
chiusuraCivispratiche

Related Articles

Iva: possibile richiedere la nota di variazione in caso di credito inesigibile attestato dalla diligenza nei tentativi di recupero dello stesso

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta all’Istanza di Interpello n. 64 del 9 novembre 2018, ha chiarito che è possibile

Retribuzione di posizione dei Dirigenti: la relativa pesatura è una scelta dell’Amministrazione

Nella Sentenza n. 61 del 20 gennaio 2015 del Tribunale Ordinario di Firenze, Sezione Lavoro, i Giudici fiorentini enunciano principi

Servizi standardizzati e criterio del minor prezzo: la lex specialis deve descrivere in modo puntuale tutti gli elementi del servizio

Nella Sentenza n. 3210 del 21 maggio 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici rilevano che dall’analisi dell’art. 95 del