Classamento immobili categoria “D”: si effettua con stima diretta analitica

Classamento immobili categoria “D”: si effettua con stima diretta analitica

L’oggetto del contendere della Sentenza n. 375 del 1° dicembre 2015 della Ctr Campobasso, riguarda la rideterminazione di rendita catastale di un immobile appartenente alla Categoria D/7 a seguito di una denuncia di variazione.

I Giudici molisani affermano che per le unità immobiliari da accertarsi nelle categorie del Gruppo “D”, come quella in contestazione, non si fa luogo a computo della consistenza catastale, per esse la rendita catastale si determina con stima diretta per ogni singola unità immobiliare. Infatti, l’art. 10 della Legge n. 1249/39, modificata con Dlgs. n. 514/48, recita testualmente: “La rendita catastale delle unità

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Servizi Demografici”: al via i Moduli standard multilingue introdotti in attuazione del Regolamento Ue sulla libera circolazione dei cittadini

Con la Circolare n. 2 del 14 febbraio 2019, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale per i Servizi Demografici, ha fornito chiarimenti

Risorse stabili legittimamente presenti nel “Fondo per la contrattazione integrativa” e non utilizzate

La Delibera n. 110 del 10 dicembre 2014 della Corte dei conti Basilicata verte sul caso di un Sindaco che,

Ici: omessa presentazione della Dichiarazione e pagamento di sanzioni e interessi

Nella Sentenza n. 18230 del 16 settembre 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che, in tema di Ici,