“Clausole escludenti”: devono essere immediatamente impugnate

“Clausole escludenti”: devono essere immediatamente impugnate

Nella Sentenza n. 1151 del 5 luglio 2018 del Tar Sicilia, la questione riguarda la legittimità o meno dell’esclusione di una Ditta, da una gara, per avvalimento frazionato. In particolare, nel caso di specie, la ricorrente sostiene che la Commissione di gara dell’appalto in questione ha errato nel non escludere l’offerta presentata dalla controinteressata, risultata aggiudicataria dell’appalto, in quanto tale Ditta, per il raggiungimento dei requisiti richiesti per la partecipazione alla gara, ha utilizzato un avvalimento così detto frazionato, espressamente vietato dal bando. I Giudici precisano che devono essere immediatamente impugnate, a decorrere dalla loro conoscenza, ove ritenute illegittime, le clausole dei bandi di gara che determinano limitazioni alla partecipazione alla gara (così dette clausole escludenti) e quindi quelle clausole che non possono che determinare, da parte della Commissione di gara, la successiva esclusione delle offerte che le violano. I Giudici chiariscono che il divieto di avvalimento frazionato, previsto nel bando di gara, rientra chiaramente in tale ipotesi, in quanto è ovvio che, a fronte di un’offerta presentata in violazione di tale divieto, non potrebbe che conseguire la sua esclusione, quanto meno nell’ipotesi in cui la Commissione di gara agisca in modo legittimo. Evidentemente non muta la sostanza della questione la circostanza che, nella vicenda in esame, la stazione appaltante non abbia, illegittimamente, disposto l’esclusione dell’offerta della controinteressata, in quanto la tempestività di un motivo di impugnazione non può certo dipendere dall’evenienza che gli atti di un’Amministrazione siano più o meno legittimi.


Related Articles

Tari: la tassabilità dei magazzini

Nella Sentenza n. 3800 del 16 febbraio 2018 della Corte di Cassazione una Società, titolare di uno stabilimento industriale per

Iva su cessione parrucche a soggetti affetti da disagio psicologico: aliquota 4% solo se prescritte dal Medico dell’Asl

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di interpello n. 508 del 10 dicembre 2019, ha fornito chiarimenti circa l’aliquota

Gare pubbliche: fino all’emanazione del Decreto istitutivo della nuova “Banca dati nazionale”, per le verifiche dei requisiti il riferimento resta l’Avcpass

In attesa dell’emanazione della nuova “Banca dati nazionale degli operatori economici” per la verifica del possesso dei requisiti per la

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.