Collocamento di un minore in Comunità: le spese sono a carico della famiglia ma devono essere anticipate dal Comune

Collocamento di un minore in Comunità: le spese sono a carico della famiglia ma devono essere anticipate dal Comune

 

Nella Delibera n. 2 dell’11 gennaio 2016 della Corte dei conti Molise, la richiesta di parere attiene alla eventuale compartecipazione dell’Ente agli oneri economici derivanti dall’esecuzione di provvedimento giudiziale che ha disposto il collocamento di un minore presso una Comunità terapeutica. In sostanza, il quesito in esame consiste nello stabilire se la spesa derivante dal collocamento di un minore presso una Comunità terapeutica disposto dal Tribunale per i minorenni debba essere sostenuta dalla famiglia di appartenenza, eventualmente con compartecipazione del Comune competente, ovvero esclusivamente dall’Ente medesimo.

La Sezione afferma che le spese per il collocamento del minore presso una

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Trasferimenti erariali: disposto il pagamento del 70% degli oneri di stabilizzazione per il personale ex Eti

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per la Finanza locale, con il Comunicato 19 aprile 2018 ha reso noto di

“Servizio idrico integrato”: emanate le disposizioni per il contenimento della morosità

È stato pubblicato sulla G.U. n. 241 del 14 ottobre 2016 il Dpcm. 29 Agosto 2016, rubricato “Disposizioni in materia

Assunzioni Regioni Sardegna: la Corte dei conti conferma la possibilità di procedere secondo le modalità ordinarie

Nella Delibera n. 119 del 18 ottobre 2016 della Corte dei conti Sardegna, un Sindaco ha richiesto un parere in