Commissione di gara: non vi è obbligo di riconvocazione con i membri originari se non è garantita la loro serenità di giudizio

Commissione di gara: non vi è obbligo di riconvocazione con i membri originari se non è garantita la loro serenità di giudizio

 

Nel caso di annullamento, in sede giurisdizionale, degli esiti di una selezione pubblica, l’art. 84, comma 12 del Dlgs. n. 163/06 prevede quanto segue: “in caso di rinnovo del procedimento di gara a seguito di annullamento dell’aggiudicazione o di annullamento dell’esclusione di taluno dei concorrenti, è riconvocata la medesima commissione”.

Questa disposizione ha natura imperativa o è derogabile? Secondo il Tar Lombardia Milano, con la Sentenza della Sezione IV, 19 giugno 2015, n. 1424, occorre valutare il fine ultimo di tale disposizione, cioè quello di tutelare il principio di economicità dell’azione amministrativa, senza tuttavia perdere di vista

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Incarico di “staff” a soggetto in quiescenza: legittimità condizionata dall’esame concreto delle prestazioni oggetto di incarico

Il Dipartimento della Funzione pubblica, con il Parere Prot. Dfp-0018602-P-22/03/2021, ha esaminato la problematica relativa alla legittimità del conferimento di

Tariffe e aliquote tributi comunali: “no” alle variazioni oltre i termini di cui all’art. 169 della Legge n. 296/06  

Nella Delibera n. 175 del 13 novembre 2015 della Corte dei conti Lazio, un Commissario straordinario ha rappresentato che nella

Debiti fuori bilancio: legittimi se comportano arricchimento o risparmi per l’Ente

Nella Delibera n. 302 del 13 novembre 2014 della Corte dei conti Lombardia, il Sindaco di un Comune, dopo avere