Compensi ad Avvocati interni agli Enti Locali andati in quiescenza

Compensi ad Avvocati interni agli Enti Locali andati in quiescenza
di Enrico Ciullo e Alessio Tavanti

Il testo del quesito:

Il Regolamento dell’Avvocatura comunale prevede che ‘i compensi professionali [agli Avvocati interni per cause vinte con spese compensate] per cui sia maturato il diritto spettano agli avvocati collocati a riposo a qualunque titolo per 2 anni successivi alla data di quiescenza’.

Tenendo conto del limite di finanza pubblica posto dall’art. 9 del Dl. n. 90/2014, convertito con Legge n. 114/2014, (limite annuale ragguagliato ai compensi 2013), si ritiene che il termine biennale non possa essere lo strumento per liquidare compensi maturati applicando tre volte il limite, ovverosia per l’anno

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Tpl: via libera del Tar alla prosecuzione del contratto con l’attuale gestore nonostante l’informativa ostativa antimafia

Il Tar Campania, con la Sentenza n. 5692 del 5 novembre 2014, afferma che è legittimo il provvedimento con cui

Personale e bilancio: modalità per predisporre e inviare la Relazione al conto annuale per l’anno 2013 e il monitoraggio trimestrale 2014

  Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, con la Circolare 31 marzo 2014,

“Split payment” commerciale: nuovi codici-tributo ma solo per chi opera il versamento diretto dell’Iva sugli acquisti

Con la Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 139/E del 10 novembre 2017, sono stati istituiti i codici-tributo per il versamento

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.