Computo metrico non estimativo: può essere un elemento essenziale dell’offerta tecnica

Computo metrico non estimativo: può essere un elemento essenziale dell’offerta tecnica


Nella Sentenza n. 741 del 25 maggio 2020 del Tar Bari, i Giudici affermano che, laddove il computo metrico non estimativo rappresenti un elemento “essenziale” dell’offerta tecnica, in caso di variante migliorativa apportata al progetto posto a base di gara, l’omessa produzione deve comportare l’esclusione dell’Impresa partecipante.

Il computo metrico non estimativo, in tali casi, serve da capitolato tecnico, in cui vengono descritte precisamente tutte le lavorazioni e le forniture offerte, soprattutto qualora il bando non richieda la consegna dell’elenco prezzi, per cui non si potrebbero ricavare le lavorazioni da altri documenti tecnici né sarebbe possibile ricorrere al soccorso istruttorio, in quanto si andrebbe ad integrare un elemento essenziale dell’offerta tecnica incompleta.


Related Articles

Il “Correttivo Appalti” prosegue il suo cammino: arriva il “via libera” del Consiglio di Stato

Il Decreto correttivo del “Codice degli Appalti” fa un passo avanti per la sua approvazione definitiva fissata per il 19

Attribuzione dell’incarico di Responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza

Nella Delibera n. 841 del 2 ottobre 2018 dell’Anac, viene chiesto un parere sulla possibilità di attribuire al Dirigente Avvocato

“Certificazione unica 2015”: Comunicato dell’Agenzia delle Entrate su compilazione e sanzioni per mancato invio

L’Agenzia delle Entrate, con il Comunicato-stampa 12 febbraio 2015, pubblicato sul proprio sito web istituzionale, ha fornito alcune precisazioni in

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.