“Comunicazioni dati fatture e liquidazioni periodiche Iva”: possibile il “ravvedimento operoso” in caso di violazioni, definite le sanzioni

“Comunicazioni dati fatture e liquidazioni periodiche Iva”: possibile il “ravvedimento operoso” in caso di violazioni, definite le sanzioni

Con la Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 104/E del 28 luglio 2017, viene confermata l’applicabilità, fino ad oggi non scontata, dell’istituto del “ravvedimento operoso” alle sanzioni di cui all’art. 11 del Dlgs. n. 471/97, previste per i “nuovi adempimenti” riguardanti le Comunicazioni dei dati delle fatture e delle liquidazioni periodiche.

Ricordiamo che, a decorrere dal 1° gennaio 2017, il Dl. n. 193/16, convertito con modificazioni dalla Legge. n. 225/16, ha introdotto gli adempimenti comunicativi telematici della Comunicazione trimestrale obbligatoria dei dati delle fatture emesse e registrate e della Comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva di cui agli

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Divieto di monetizzazione delle ferie: la posizione della Corte Costituzionale

Con Ordinanza un Tribunale ordinario, in funzione di Giudice del Lavoro, ha sollevato la questione di legittimità costituzionale dell’art. 5,

Natura pubblica o privata delle Federazioni sportive: il caso della Figc

Proprio alla vigilia delle Elezioni per il rinnovo delle Cariche federali nella Federazione italiana giuoco calcio, la Corte di Giustizia

Iva: chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate su costruzione, cessione e locazione di residenze turistico-alberghiere e prestazioni di alloggio

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Normativa, con la Risoluzione n. 8/E del 14 gennaio 2014, in risposta ad una