Concessione di spazi per propaganda politica a privati: il Comune può chiedere dichiarazione di impegno al rispetto dei valori costituzionali

Concessione di spazi per propaganda politica a privati: il Comune può chiedere dichiarazione di impegno al rispetto dei valori costituzionali

Nella Sentenza n. 447 del 18 aprile 2019 del Tar Piemonte, i Giudici chiariscono che nel caso in cui un privato richieda la concessione di spazi pubblici per propaganda politica ed elettorale, non appare irragionevole che l’Amministrazione comunale chieda, al fine di valutare la meritevolezza dell’interesse dedotto, una dichiarazione di impegno al rispetto dei valori costituzionali e, in particolare, di ripudio del fascismo e nazismo e di adesione ai valori dell’antifascismo, e ciò anche al fine dell’eventuale revoca della concessione in caso di violazione dell’impegno assunto. I valori dell’Antifascismo e della Resistenza e il ripudio dell’ideologia autoritaria propria del ventennio

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Rendiconto economico dello Stato: l’esercizio 2014 si è chiuso con un ulteriore peggioramento dei saldi

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, ha diffuso il 31 agosto 2015 sul

Acquisti P.A.: vertice Anci-Consip per avviare collaborazione su meccanismi razionalizzazione

Con il Comunicato 24 novembre 2016, l’Anci ha reso noto l’avvenuto incontro tra il proprio Presidente, Antonio Decaro, e l’Amministratore

Trasferimenti erariali: ripartite tra i Comuni interessati le Addizionali comunali sui diritti d’imbarco dei passeggeri aerei

Con il Comunicato 2 maggio 2019, pubblicato sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale,

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.