Concessioni del Demanio marittimo: proroghe

Concessioni del Demanio marittimo: proroghe

Nella Sentenza n. 265 del 29 gennaio 2021 del Tar Salerno, i Giudici si sono pronunciati sulla proroga legislativa automatica (fino al 2033) delle concessioni demaniali in essere, di cui all’art. 1, comma 683, della Legge n. 145/2018 (“Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019” e “Bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021”), il quale prevede che, “al fine di garantire la tutela e la custodia delle Coste italiane affidate in concessione, quali risorse turistiche fondamentali del Paese, e tutelare l’occupazione e il reddito delle imprese in grave crisi per i danni subiti dai cambiamenti climatici e dai conseguenti eventi calamitosi straordinari, le concessioni di cui al comma 682, vigenti alla data di entrata in vigore del Dl. n. 194/2009, convertito con modificazioni dalla Legge n. 25/2010, nonché quelle rilasciate successivamente a tale data a seguito di una procedura amministrativa attivata anteriormente al 31 dicembre 2009 e per le quali il rilascio è avvenuto nel rispetto dell’art. 18 del Dpr. n. 328/1952, o il rinnovo è avvenuto nel rispetto dell’art. 2 del Dl. n. 400/1993, convertito con modificazioni dalla Legge n. 494/1993, hanno una durata, con decorrenza dalla data di entrata in vigore della presente Legge, di anni 15. Al termine del predetto periodo, le disposizioni adottate con il Decreto di cui al comma 677 rappresentano lo strumento per individuare le migliori procedure da adottare per ogni singola gestione del bene demaniale”.I Giudici affermano che la norma sopra riportata deve essere disapplicata, non solo perché rievoca norme nazionali già dichiarate in contrasto con l’ordinamento euro-unitario dalla Corte di Giustizia UE determinando una giuridicamente improbabile reviviscenza delle stesse ma anche perché le disposizioni del Capo III della Direttiva “servizi” 2006/123, relativo alla libertà di stabilimento dei prestatori, devono essere interpretate nel senso che si applicano anche ad una situazione i cui elementi rilevanti si collocano tutti all’interno di un solo Stato membro.


Related Articles

Consultori: condizioni per il mantenimento della qualifica di Onlus in presenza di spese a carico degli utenti

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Normativa, con la Risoluzione 23 gennaio 2015, n. 10/E, avente ad oggetto “Interpello –

Bando di gara per affidamento Servizio “Mensa”: legittimo richiedere all’Impresa partecipante l’iscrizione camerale

Nella Sentenza n. 1887 del 30 novembre 2017 del Tar Puglia, un Comune indiceva, con bando di gara, una procedura

Processo tributario telematico: pubblicata la Circolare Mef contenente le “Linee guida”

E’ stata pubblicata sul sito del Mef – Dipartimento delle finanze, la Circolare 11 maggio 2016 n. 2/DF, avente ad

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.