Concessioni di servizi: l’affidamento deve svolgersi nel rispetto dei principi generali applicati per i contratti pubblici

Concessioni di servizi: l’affidamento deve svolgersi nel rispetto dei principi generali applicati per i contratti pubblici

Nella Sentenza n. 508 del 9 giugno 2016, il Tar Sardegna si è espresso in materia di concessioni di servizi. Dopo aver ricordato che a quest’ultime non si applica il “Codice dei Contratti pubblici”, come disposto dall’art. 30 del Dlgs. n. 163/06, il Tar ha evidenziato che ciò non significa che sia consentito inequivocabilmente l’affidamento a trattativa privata.

I Giudici sardi hanno infatti chiarito che l’affidamento delle concessioni di servizi deve svolgersi nel rispetto dei principi generali sulle procedure di affidamento dei contratti pubblici, come del resto espressamente prevede l’art. 30, comma 3, del Dlgs. n. 163/06. Tra questi principi assume particolare rilievo quello di trasparenza, in quanto direttamente strumentale alla tutela della “par condicio” e alla prevenzione della corruzione.


Related Articles

Relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e rappresentanza: il punto sui limiti di spesa

Nella Delibera n. 46 del 6 maggio 2016 della Corte dei conti Liguria, la richiesta di parere riguarda le limitazioni

Visite mediche di controllo domiciliare: al via il nuovo Servizio Inps per la variazione dell’indirizzo di reperibilità

L’Inps, con la Circolare n. 106 del 23 settembre 2020, ha reso noto che è disponibile sul proprio Portale telematico

Retribuzione incentivante: si applica la tassazione separata se il ritardo nell’erogazione è dovuto ad una “causa giuridica”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 408 del 16 giugno 2021, ha fornito precisazioni sul trattamento