Concessioni: possibile la modifica della Convenzione conclusa con il Concessionario ma solo a precise condizioni

Concessioni: possibile la modifica della Convenzione conclusa con il Concessionario ma solo a precise condizioni

Anac, Parere n. 388 del 12 aprile 2017

Nella fattispecie in esame, un Comune toscano chiede un parere sulla possibilità di affidare direttamente, al concessionario del sistema di tramvia del Comune in questione, anche i lavori di realizzazione di una nuova linea e l’estensione di altra linea, benché si tratti di prestazioni non previste nella convenzione a suo tempo stipulata con la Società concessionaria individuata, all’esito di una procedura di project financing. L’Autorità chiarisce che, nell’ambito di un rapporto concessorio, è prevista la possibilità per la stazione appaltante di procedere ad una modifica della Convenzione conclusa con il Concessionario

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Pil: nel secondo trimestre 2015 è salito dello 0,3%

Si conferma, anche nel secondo trimestre 2015 il moderato recupero dell’attività economica, con una crescita congiunturale del Pil dello 0,3%.

“5 per mille”: gli obblighi di trasparenza e rendiconto diventano più stringenti

È stato pubblicato sulla G.U. n. 166 del 18 luglio 2017, il Dlgs. n. 111 del 3 luglio 2017, rubricato

Processo tributario: le agevolazioni Ici per abitazione principale spettano all’unita immobiliare solo se rappresenta dimora abituale della famiglia

Nella Sentenza n. 746/66/15 del 3 marzo 2015 della Ctr Lombardia, un contribuente ricorre avverso gli avvisi di accertamento emessi