Concorsi pubblici: il nuovo Protocollo di sicurezza della Funzione pubblica efficace dal 3 maggio 2021

Concorsi pubblici: il nuovo Protocollo di sicurezza della Funzione pubblica efficace dal 3 maggio 2021

Il Dipartimento della Funzione pubblica, in data 15 aprile 2021, ha adottato il nuovo Protocollo per la prevenzione e la protezione dal rischio di contagio da “Covid-19” nell’organizzazione e nella gestione delle prove selettive dei concorsi pubblici delle Amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2 del Dlgs. n. 165/2001, alla luce del recente Dl. n. 44/2021.

Il presente Protocollo è stato validato il 29 marzo scorso dal Comitato-tecnico scientifico presso il Dipartimento della Protezione civile. Il Documento riconferma, per lo più le precedenti indicazioni già date con quello del 3 febbraio scorso (vedi Entilocalinews n. 6 dell’8 febbraio 2021), introducendo, tuttavia, alcune rilevanti novità.

La previsione di maggiore rilievo innovativo è che le prove selettive da svolgere in presenza devono avere una durata massima di 60 minuti. Questa disposizione determina, come conseguenza inevitabile, che le prove scritte non possono più consistere nel tradizionale elaborato scritto, ma dovranno essere strutturate come test a risposta multipla e/o risposte a domande predeterminate. Il nuovo Protocollo inoltre prevede il superamento della prescrizione della contemporanea presenza nella stessa sede di massimo 30 candidati, ammettendo così nel rispetto delle prescrizioni indicate, anche un numero superiore di candidati per sessione, con conseguente riduzione del numero di prove che devono essere organizzate nel caso di numerosi partecipanti.

I Principi dettati per le prove scritte in presenza si applicano anche a quelle orali nel caso in cui non si opti per il loro svolgimento a distanza. Restano confermate, l’assenza di limitazioni le procedure per le quali la valutazione dei candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica, nonché la possibilità per le Commissioni di procedere alla correzione delle prove scritte con collegamento da remoto.

Il Protocollo ribadisce tutte le misure igienico sanitarie da adottare per l’organizzazione dei concorsi, con specifiche indicazioni in merito ai requisiti delle Aree concorsuali, ai requisiti dimensionali delle aule concorso (organizzazione dell’accesso, seduta e dell’uscita dei candidati) e per lo svolgimento della prova. In particolare, viene riconfermato che i candidati alle prove in presenza devono presentarsi senza alcun bagaglio, autocertificare di non presentare sintomi del “Covid-19”, né di essere sottoposti a quarantena o isolamento domiciliare fiduciario, con referto di esito negativo a tampone nelle ultime 48 ore (prescrizione estesa anche ai concorrenti già vaccinati per “Covid-19”) e devono indossare la mascherina “FFP2” che deve essere messa a disposizione da parte dell’Amministrazione. Il candidato non può essere ammesso alla prova nel caso in cui non sia in possesso anche di una sola di queste condizioni: questa espressa previsione è molto importante perché consente alle commissioni e alle Amministrazioni l’esclusione dei candidati inadempienti dalle prove concorsuali. Anche i componenti delle Commissioni di concorso devono essere stati sottoposti al tampone nelle 48 ore precedenti. Viene inoltre ribadito che occorre misurare all’ingresso la temperatura con il termoscanner.

Relativamente ai luoghi di svolgimento delle prove, le Amministrazioni devono garantire una distanza di almeno 2,25 metri tra i candidati, tra questi e il personale di vigilanza e tra candidati e Commissioni amministratici, nonché uno spazio di 4,5 mq. per ogni candidato.

Tutti i candidati devono essere preventivamente informati delle misure adottate sulla base del presente Protocollo, a mezzo Pec e/o mediante apposita comunicazione mediante il Portale dell’Amministrazione organizzatrice, con particolare riferimento ai comportamenti che dovranno essere tenuti.

Gli adempimenti necessari per una corretta gestione ed organizzazione dei concorsi, previsti dal presente Protocollo, devono essere pianificati in uno specifico documento contenente la descrizione dettagliata delle varie fasi della procedura concorsuale e di tutti gli altri adempimenti di sicurezza previsti dalla normativa vigente. Il Piano operativo viene reso disponibile, unitamente al presente Protocollo, sulla pagina web dedicata alla procedura concorsuale entro 10 giorni dallo svolgimento della prova (in precedenza 5 giorni). Il Legale rappresentante dell’Amministrazione organizzatrice (o il Dirigente responsabile dell’organizzazione concorsuale), provvede ad inviare, entro e non oltre 5 giorni prima (in precedenza 3 giorni) dell’avvio delle prove, al Dipartimento per la Funzione pubblica a mezzo Pec (ripam@pec.governo.it) un’apposita autodichiarazione, ai sensi degli artt. 46 e 47 del Dpr. n. 445/2000, attestante la piena e incondizionata conformità del Piano alle prescrizioni del presente Protocollo, comprensiva del link alla Sezione del sito istituzionale dove esso è pubblicato.

Il Dipartimento per la Funzione pubblica potrà richiedere, per il tramite dell’Ufficio per i Concorsi ed il Reclutamento e dell’Ispettorato per la Funzione pubblica, l’invio del Piano per le successive verifiche.


Related Articles

“Dissesto finanziario”: il riconoscimento dei debiti fuori bilancio è di competenza dell’Organismo straordinario di liquidazione

È stata pubblicata la Deliberazione n. 12 della Corte dei conti, Sezione Autonomie, in ordine al riconoscimento dei debiti fuori

Personale Enti Locali: il Viminale pubblica i dati sul censimento al 31 dicembre 2014

  Con la Nota 18 dicembre 2015, il Ministero dell’Interno ha annunciato la pubblicazione del consueto “Censimento generale del personale

Ici: un’area è qualificabile come “pertinenza” se sussiste vincolo d’asservimento durevole, funzionale o ornamentale con il fabbricato

Nella Sentenza n. 8367 del 27 aprile 2016, la Corte di Cassazione ritiene legittimi gli avvisi di accertamento Ici emessi

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.