Condanna di una Insegnante per aver svolto attività di Presidente di una Società pubblica senza ottenere la prescritta autorizzazione

Condanna di una Insegnante per aver svolto attività di Presidente di una Società pubblica senza ottenere la prescritta autorizzazione

Corte dei conti – Sezione Seconda Giurisdizionale centrale d’Appello – Sentenza n. 194 del 4 giugno 2019

Oggetto

Condanna di una Insegnante per aver svolta l’attività di Presidente di una Società pubblica senza ottenere la prescritta autorizzazione: conferma Sentenza della Sezione territoriale per l’Emilia-Romagna n. 61/2015.

Fatto

Dal 2006 al 2012 una Insegnante di Scuola elementare ha svolto anche l’attività di Presidente del Consiglio di amministrazione di una Società pubblica (“Trasporto locale”), partecipata dal Comune e dalla Provincia.

La Procura contabile, su segnalazione dell’Ufficio scolastico provinciale e dalle verifiche della Guardia di Finanza, contesta all’Insegnante di aver assunto tale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Responsabilità: condanna di un Dirigente per il riconoscimento di spese legali di Amministratori comunali quali debiti fuori bilancio

Corte dei conti – Sezione terza giurisdizionale centrale d’Appello – Sentenza n. 548 del 29 ottobre 2015 Oggetto Condanna del

Mansioni superiori: attribuzione anche senza il consenso del lavoratore

L’Aran, nell’Orientamento applicativo Ral_1945, pubblicato il 26 settembre 2017, ha chiarito che l’assegnazione di mansioni superiori nel rapporto di lavoro

“Decreto Enti Locali”: arriva il via libera del Consiglio dei Ministri

  Il Consiglio dei Ministri n. 67, riunitosi ieri 11 giugno 2015 a Palazzo Chigi, ha approvato l’atteso Dl. recante

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.