Contabilità pubblica: la richiesta pareri alla Sezione delle Autonomie non influisce sulle competenze delle Sezioni regionali di controllo

Contabilità pubblica: la richiesta pareri alla Sezione delle Autonomie non influisce sulle competenze delle Sezioni regionali di controllo

Nella Delibera n. 32 del 2 dicembre 2016 della Corte dei conti Autonomie, la Sezione si esprime sull’art. 10-bis, del Dl. n. 113/16, convertito dalla Legge n. 160/16, che ha modificato l’art. 7, comma 8, della Legge n. 131/03.

In particolare, la Sezione chiarisce che la facoltà delle Associazioni rappresentative delle Regioni e delle Province autonome, nonché dei Comuni, delle Province e delle Città metropolitane di chiedere pareri in materia di contabilità pubblica alla Sezione delle Autonomie non influisce sulle competenze intestate alle Sezioni regionali di controllo, né sulla facoltà degli Enti territoriali di rivolgersi alle articolazioni regionali

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Omessa indicazione dei costi per la manodopera: diversi orientamenti sulla possibilità di ricorso al “soccorso istruttorio”

Nella Sentenza n. 3079 del 8 maggio 2018 del Tar Campania, la questione controversa riguarda l’omessa indicazione degli oneri per

Tarsu: cartella di pagamento e termine di decadenza

Nell’Ordinanza n. 18105 del 21 luglio 2017 della Corte di Cassazione una Società, su richiesta di un Comune, presentava il

Procedimenti disciplinari: attivo su “Perla Pa” il Censimento telematico

Sulla Piattaforma della Funzione pubblica “Perla Pa” è operativa la procedura di monitoraggio telematico dei dati relativi ai procedimenti disciplinari