Contenzioso tributario: avviso di ricevimento assolve la stessa funzione probatoria della ricevuta di spedizione

Contenzioso tributario: avviso di ricevimento assolve la stessa funzione probatoria della ricevuta di spedizione

Nella Sentenza n. 9938 del 20 aprile 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità statuiscono che, “nel Processo tributario, non costituisce motivo d’inammissibilità del ricorso (o dell’appello), che sia stato notificato direttamente a mezzo del ‘servizio postale universale’, il fatto che il ricorrente (o l’appellante), al momento della costituzione entro il termine di 30 giorni dalla ricezione della raccomandata da parte del destinatario, depositi l’avviso di ricevimento del plico e non la ricevuta di spedizione. Purché nell’avviso di ricevimento medesimo la data di spedizione sia asseverata dall’Ufficio postale con stampigliatura meccanografica ovvero con proprio timbro datario”. Infatti, solo in tal caso l’avviso di ricevimento è idoneo ad assolvere la medesima funzione probatoria che la legge assegna alla ricevuta di spedizione. Invece, in loro mancanza, la non idoneità della mera scritturazione manuale o comunemente dattilografica della data di spedizione sull’avviso di ricevimento può essere superata, ai fini della tempestività della notifica del ricorso (o dell’appello), unicamente se la ricezione del plico sia certificata dall’Agente postale come avvenuta entro il termine di decadenza per l’impugnazione dell’atto (o della Sentenza).


Related Articles

Conferenze Unificata e Stato-Città: il nuovo delegato Anci è Filippo Nogarin

Filippo Nogarin, Sindaco di Livorno, è stato indicato dal Presidente dell’Anci nonché Primo cittadino di Bari, Antonio Decaro, quale delegato

Udienze senza la presenza degli Avvocati: rilievo d’ufficio di un profilo di inammissibilità della impugnazione

Nella Sentenza n. 3109 del 15 maggio 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici affermano che nell’udienza svolta in forma

Riclassificazione immobili adibiti a operazioni e servizi portuali: in G.U. il riparto del contributo compensativo del minor gettito Imu

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 13 del 18 gennaio 2021, il Decreto Mef 22 dicembre 2020, emanato di concerto