Contenzioso tributario: avviso di ricevimento assolve la stessa funzione probatoria della ricevuta di spedizione

Contenzioso tributario: avviso di ricevimento assolve la stessa funzione probatoria della ricevuta di spedizione

Nella Sentenza n. 9938 del 20 aprile 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità statuiscono che, “nel Processo tributario, non costituisce motivo d’inammissibilità del ricorso (o dell’appello), che sia stato notificato direttamente a mezzo del ‘servizio postale universale’, il fatto che il ricorrente (o l’appellante), al momento della costituzione entro il termine di 30 giorni dalla ricezione della raccomandata da parte del destinatario, depositi l’avviso di ricevimento del plico e non la ricevuta di spedizione. Purché nell’avviso di ricevimento medesimo la data di spedizione sia asseverata dall’Ufficio postale con stampigliatura meccanografica ovvero con proprio timbro datario”. Infatti, solo in tal caso l’avviso di ricevimento è idoneo ad assolvere la medesima funzione probatoria che la legge assegna alla ricevuta di spedizione. Invece, in loro mancanza, la non idoneità della mera scritturazione manuale o comunemente dattilografica della data di spedizione sull’avviso di ricevimento può essere superata, ai fini della tempestività della notifica del ricorso (o dell’appello), unicamente se la ricezione del plico sia certificata dall’Agente postale come avvenuta entro il termine di decadenza per l’impugnazione dell’atto (o della Sentenza).


Related Articles

Incarichi: l’onorario di un libero professionista che è anche dipendente pubblico è soggetto sia al contributo Inps che a quello Inarcassa?

Il quesito: “Il Comune ha affidato un incarico ad un Ingegnere che svolge la professione ed è contemporaneamente dipendente part-time

Soggetti aggregatori: disponibile il Modulo per la presentazione della domanda di iscrizione all’Elenco

Coerentemente con quanto era stato preannunciato con la Determinazione n. 2 dell’11 febbraio 2015, l’Autorità nazionale anticorruzione ha pubblicato il

“Servizi Sociali”: estensione del diritto all’assegno per il nucleo familiare erogato dai Comuni ai soggiornanti di lungo periodo

L’Inps – Direzione centrale Prestazioni a sostegno del reddito, con le Circolari 15 gennaio 2014, nn. 4 e 5, ha