Contenzioso tributario: estratti di ruolo relativi a cartelle esattoriali riguardanti tributi non notificati

Contenzioso tributario: estratti di ruolo relativi a cartelle esattoriali riguardanti tributi non notificati

Nell’Ordinanza n. 20611 del 12 ottobre 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità ribadiscono il principio secondo cui il contribuente può impugnare la cartella di pagamento della quale, a causa dell’invalidità della relativa notifica, sia venuto a conoscenza solo attraverso un estratto di ruolo rilasciato su sua richiesta dal Concessionario della riscossione. A ciò non osta l’ultima parte dell’art. 19, comma 3, del Dlgs. n. 546/92, in quanto una lettura costituzionalmente orientata impone di ritenere che l’impugnabilità dell’atto precedente non notificato unitamente all’atto successivo notificato – impugnabilità prevista da tale norma – non costituisca l’unica possibilità di far valere l’invalidità della notifica di un atto del quale il contribuente sia comunque venuto legittimamente a conoscenza e quindi non escluda la possibilità di far valere l’invalidità stessa anche prima, dal momento che l’esercizio del diritto alla tutela giurisdizionale non può essere compresso, ritardato, reso più difficile o gravoso, ove non ricorra la stringente necessità di garantire diritti o interessi di pari rilievo, rispetto ai quali si ponga un concreto problema di reciproca limitazione.


Related Articles

Istat: pubblicato l’aggiornamento dell’Indice sul costo della vita ad agosto 2018

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 203 del 1° settembre 2018 il Comunicato Istat recanti l’aggiornamento al mese di agosto

Iva: esenzione valevole fino a fine anno 2022 solo per gli strumenti per diagnostica per “Covid-19” in vitro aventi determinate caratteristiche

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 268 del 20 aprile 2021, ha dato i necessari chiarimenti sul regime Iva

Mutui Enti Locali: Anci chiede una nuova campagna di rinegoziazione

Avvio di una nuova campagna di rinegoziazione dei mutui, da estendere a tutte le posizioni in essere, comprese quelle già