Contenzioso tributario: nel 2019 calano le controversie tributarie pendenti

Contenzioso tributario: nel 2019 calano le controversie tributarie pendenti

È stato pubblicato sul sito web istituzionale del Mef il Comunicato-stampa n. 54 del 20 marzo 2020, rubricato “Rapporto trimestrale sul contenzioso tributario Ottobre-Dicembre 2019”.

Nel Comunicato il Ministero riporta le cifre inerenti le controversie tributarie pendenti nel 2019, confrontandole con i dati del 2018.

Nel merito, alla data del 31 dicembre 2019, le controversie tributarie pendenti sono risultate pari a 335.262, con una riduzione del 10,5% rispetto al 31 dicembre 2018. Le controversie instaurate in entrambi i gradi di giudizio nel quarto trimestre 2019, pari a 44.877, hanno registrato una contrazione del 10,8% rispetto al medesimo periodo del 2018. Le controversie definite sono state 71.887, con un calo tendenziale del 3,1% rispetto al medesimo periodo del 2018.

In particolare, le nuove controversie presentate in primo grado presso le Commissioni tributarie provinciali sono state pari a 32.580, con una riduzione rispetto al 2018 dell’8,7%, mentre i ricorsi definiti, pari a 55.094, hanno registrato un calo dell’1,3%.

Nelle Commissioni tributarie regionali gli appelli pervenuti nel medesimo periodo (12.297), risultano in contrazione per il 16,0%. Le definizioni, pari a 16.793 provvedimenti, sono state inferiori dell’8,5% rispetto al 2018.

Tornando alle Ctp, la quota di giudizi completamente favorevoli all’Ente impositore è stata del 47%, per un valore complessivo di Euro 2.026,84 milioni, mentre quella dei giudizi completamente favorevoli al contribuente è stata di circa il 27%, per un valore di Euro 938,82. La percentuale delle controversie concluse con giudizi intermedi è stata di circa l’11%, per un valore complessivo di Euro 776,60 milioni.

Nelle Ctr la quota di giudizi completamente favorevoli all’Ente è stata del 46%, per un valore complessivo di Euro 1.025,12 milioni, mentre quella dei giudizi completamente a favore del contribuente è stata di circa il 31%, per un valore complessivo di Euro 823,06 milioni, e le controversie concluse con giudizi intermedi rappresentano circa l’8%, per un valore complessivo di Euro 396,87 milioni.

Nel quarto trimestre – precisa il Ministero – il 95% degli atti processuali riferiti alle controversie pervenute nei 2 gradi di giudizio è stato depositato utilizzando il canale telematico. Nello specifico, sono stati inviati telematicamente l’84% degli atti introduttivi, il 95% delle controdeduzioni e il 96% degli altri atti processuali.

Ulteriori statistiche e le analisi del contenzioso tributario sono disponibili sul sito www.finanze.gov.it.


Related Articles

“Fondo di solidarietà comunale”: definizione e ripartizione delle risorse per l’anno 2016

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 134 del 10 giugno 2016 (Supplemento Ordinario n. 18), il Dpcm. 18 maggio 2016,

Rispetto tempi pagamento quale principio fondamentale di coordinamento della finanza pubblica: le norme introdotte dalla Manovra

Anticipazione di liquidità La Manovra di bilancio 2019 punta il dito sul potenziamento degli strumenti di riduzione dei tempi di

Bilancio e ordinamento contabile: il contenimento della Spesa pubblica e il ruolo dei Revisori

Negli ultimi anni sono state approvate numerose disposizioni che hanno introdotto degli obblighi di riduzione e contenimento alle spese correnti

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.