Conto annuale 2020: la Circolare RgS prevede la rilevazione da parte degli Enti Locali entro il 31 luglio 2021

Conto annuale 2020: la Circolare RgS prevede la rilevazione da parte degli Enti Locali entro il 31 luglio 2021

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, ha emanato la Circolare n. 18 del 28 giugno 2021, e il relativo Allegato contenente le Istruzioni per compilare il Conto annuale per le spese del personale dell’anno 2020. 

La scadenza per l’invio delle informazioni è fissata al 31 luglio 2020. Come lo scorso anno, la trasmissione dovrà avvenire, allo stesso modo, mediante immissione diretta delle informazioni sul “Sico”, in modalità web o attraverso l’invio del consueto kit Excel.

Ai fini della rilevazione, come noto, è richiesta l’individuazione di un Responsabile del procedimento amministrativo, che coincide con il Dirigente/Funzionario preposto all’unità organizzativa individuata dall’Ente; e come ogni anno, è prevista l’apposizione della firma da parte del Revisore, cui compete la verifica di quanto trasmesso, e l’eventuale inserimento di note a commento, successivamente all’inserimento dei dati in “Sico”. Resta altresì confermato l’obbligo di pubblicazione del Conto annuale in Amministrazione Trasparente (Dlgs. n. 33/2013).

In primo luogo, sono fornite alcune considerazioni di carattere operativo sulle modalità di acquisizione del “Piano triennale dei fabbisogni di personale”, da trasmettere attraverso il portale Sico.

Vi è poi un paragrafo delle Istruzioni specificamente dedicato alle principali novità della rilevazione del Conto annuale 2020.

Per quanto riguarda gli Enti Locali, è previsto l’inserimento, nella Scheda Informativa 1, della registrazione del numero di giorni di esenzione dal servizio, concessi nel 2020 in base all’art. 87, comma 3, del Dl. n. 18/2020, convertito con modificazioni dalla Legge n. 27/2020 cd. “Decreto Cura Italia”.

La rilevazione delle progressioni “verticali” in base all’art. 52, comma 1-bis, del Dlgs. n. 165/2001, non è più all’interno della Tabella 4, ma è inserita nelle Tabelle 5 e 6, dedicate a cessazioni e assunzioni di personale. La Tabella 6, oltre a richiedere informazioni sulle assunzioni derivanti dalle progressioni precedentemente indicate, aggiunge uno specifico rilievo per le assunzioni effettuate mediante scorrimento di graduatorie concorsuali, anche di altre Amministrazioni. La Tabella 11 invece, con riferimento all’emergenza epidemiologica che ha profondamente segnato l’anno 2020, chiede conto delle assenze per i congedi parentali “Covid”.

Sul fronte del monitoraggio della Contrattazione integrativa, sono stati inseriti controlli di tipo automatico sul rispetto del limite al trattamento accessorio dell’anno 2016 (art. 23, comma 2, del Dlgs. n. 75/2017), con specifiche modifiche introdotte alle Tabelle 15 e nelle Schede “Sici”. Dall’annualità corrente inoltre, al fine di rendere verificabile il rispetto del limite di cui all’art. 23, comma 2, del Dlgs. n. 75/2017 (limite 2016), viene rilevata anche la Tabella 15 riferita al Segretario comunale e provinciale e, nell’ambito della Tabella 15 sul personale non dirigente, anche la Sezione dello straordinario (ordinario e riferito a consultazioni elettorali, ecc.). Anche queste componenti del trattamento accessorio soggiacciono infatti al limite, e per la prima volta vengono monitorate in modo puntuale. Ne deriva l’inserimento di alcune nuove “Squadrature”, finalizzate in particolare a segnalare la presenza di dati non coerenti tra voci del trattamento accessorio previste e rispetto del limite 2016. Inoltre, il nuovo kit incrocia in dettaglio le risposte fornite nelle Schede “Sici” con i dati inseriti nelle Tabelle 15.


Related Articles

Delibera di ricorso al “Piano di riequilibrio pluriennale”: impossibile la revoca oltre il termine fissato dal Tuel

Nella Delibera n. 63 del 2 marzo 2016 della Corte dei conti Puglia, la richiesta di parere riguarda i termini

Entrate derivanti dai fondi strutturali e di investimento europei (cd. “Fondi Sie”)

Nella Delibera n. 248 dell’8 novembre 2017 della Corte dei conti Campania, viene chiesto un parere riguardante la rilevanza delle

“Siope+”: avvio nel 2018 per gli Enti Locali. Per Regioni, Città Metropolitane Province, già attive le procedure di collaudo

L’art. 1, comma 533, della Legge n. 232/16 (“Legge di bilancio 2017”), ha previsto un intervento di sviluppo del Sistema

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.