Conto annuale: tempi e modalità di trasmissione dei dati relativi al Monitoraggio ed alla Relazione

Conto annuale: tempi e modalità di trasmissione dei dati relativi al Monitoraggio ed alla Relazione

La Ragioneria generale dello Stato, con la Circolare n. 10 del 3 aprile 2019, ha fornito le Istruzioni inerenti al Monitoraggio 2019 e alla Relazione allegata al Conto annuale 2018.

In primo luogo, per quanto riguarda il Monitoraggio, viene precisato che sono tenute a trasmettere le informazioni concernenti il personale e le ore lavorate, le seguenti Amministrazioni:

  • Comuni (limitatamente ad un campione formato da 603 Enti);
  • Province;
  • Città metropolitane;
  • Aziende sanitarie ed Ospedaliere;
  • Istituti di ricoveri e cura a carattere scientifico (Irccs);
  • Aziende ospedaliere universitarie;
  • Enti pubblici non economici (con più di 200 unità nella dotazione organica);
  • Enti di ricerca e sperimentazione (con più di 200 unità nella dotazione organica).

Il Monitoraggio trimestrale per l’anno 2019 deve essere trasmesso entro il prossimo 20 aprile 2019.

Per quanto concerne la Relazione allegata al Conto annuale 2018, tutte le Amministrazioni pubbliche, entro il prossimo 15 maggio 2019, devono trasmettere alla Ragioneria generale dello Stato le informazioni della Relazione. L’adempimento, previsto dal Dlgs. n. 165/2001, sarà completato con la trasmissione delle informazioni contenute nel Conto annuale, le cui modalità saranno rese note con una successiva apposita Circolare.

La Relazione contiene in primo luogo i dati relativi alle modalità di gestione di ciascuna area di intervento dell’Ente (tre quelle previste per gli Enti Locali: gestione diretta, appalto, concessione a terzi, Azienda speciale, Istituzione, Società partecipata, Convenzione, Consorzio, Accordo di programma, Unione dei Comuni, Enti autonomi, collaborazioni o patrocini, co.co.co. o consulenze o prestazioni d’opera, altro da indicare espressamente). Ovviamente ogni singola attività può essere gestita anche in più di un modo.

Devono essere inoltre indicate le informazioni riguardanti le ore lavorate dal personale per ogni singola area di intervento in relazione alle sole attività svolte in economia diretta, con distinzione tra Dirigenti (ivi compresi gli assunti a tempo determinato) e dipendenti e per quest’ultimi per categoria e tipologia contrattuale.

Infine, devono essere fornite le informazioni sui prodotti realizzati per ogni singola area di intervento.

L’apposita Tabella non contiene l’elenco esaustivo di tutti i prodotti (risultati) delle attività svolte, ma soltanto quelli che si ritiene siano maggiormente rappresentativi o che possano essere utilizzati come Indicatori del peso dei servizi svolti.

L’invio in “Sico” dei dati della Relazione dei Comuni, delle Unioni di Comuni, delle Province e delle Città metropolitane, potrà essere effettuata mediante “kit excel”, via web o tramite “Ftp” secondo le istruzioni appositamente indicate.


Related Articles

“Decreto Rilancio”: arriva in extremis l’approvazione definitiva del Senato, la manovra anticrisi da 55 miliardi è Legge

Con 159 voti a favore, 121 contrari e nessun astenuto, Palazzo Madama ha approvato in via definitiva il Ddl. n.

Notifica a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento

Nell’Ordinanza n. 29539 del 24 dicembre 2020 della Corte di Cassazione, la notifica di una cartella di pagamento è stata

“Covid-19” ed Enti Locali: convertito il Dl. n. 52/2021 nella Legge n. 87/2021

Sulla G.U. n. 146/2021 del 21 giugno 2021 è stata pubblicata la Legge n. 87/2021, che converte con modificazioni il

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.