Contrasto all’evasione fiscale: il quadro delineato dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate nel corso di un’Audizione parlamentare

Contrasto all’evasione fiscale: il quadro delineato dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate nel corso di un’Audizione parlamentare

Banche-dati, canone Tv, Dichiarazioni precompilate e fatturazione elettronica: sono alcuni degli argomenti che sono stati al centro dell’Audizione parlamentare del 10 maggio 2017, nel corso della quale il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, ha riferito sul tema delle potenzialità e criticità del Sistema nel contrasto all’evasione fiscale di fronte alla Commissione parlamentare di vigilanza sull’Anagrafe tributaria.

Nel corso del suo intervento, il Direttore ha illustrato:

– l’attività svolta dall’Agenzia delle Entrate ai fini dell’elaborazione degli “indici sintetici di affidabilità” per la promozione dell’osservanza degli obblighi fiscali, per la semplificazione degli adempimenti e per la contestuale soppressione della disciplina degli “studi di settore”;

– la qualità dei dati del Sistema dell’Anagrafe tributaria e l’intercomunicabilità tra le banche-dati pubbliche;

– la tipologia di flussi informativi intercorsi o che potranno intercorrere con Equitalia ai fini della lavorazione delle richieste di definizione agevolata delle cartelle dell’Amministrazione finanziaria;

– l’ammontare complessivo degli introiti da canone Tv inserito nelle bollette elettriche, percentuale di evasione, nonché numero complessivo di richieste di esenzione accolte e loro suddivisione per tipologia;

– il Modello “730 precompilato”: tipologia dei dati inseriti nella Dichiarazione relativa ai redditi per l’anno 2016 e andamento dei flussi informativi con i contribuenti e con i soggetti tenuti a trasmettere i relativi dati all’Agenzia delle Entrate;

– l’andamento della fatturazione elettronica, la relativa archiviazione e le criticità ancora persistenti.

In merito a quest’ultimo punto, è stato reso noto che dall’avvio della fatturazione elettronica verso la P.A., al 30 aprile 2017 il Sistema ha gestito un totale di Euro 65,9 milioni di file-fattura.

Il Direttore ha annunciato che, in applicazione delle disposizioni introdotte dall’art. 21 del Dl. n. 78/10, come modificato dal Dlgs. n. 193/16, sarà realizzato un Servizio di memorizzazione dei file-fattura che transitano attraverso il “Sdi” che consentirà di soddisfare gli obblighi di conservazione fiscale per i soggetti che si avvalgono della fatturazione elettronica.

Coerentemente con la realizzazione del Sistema da parte del ns. partner tecnologico Sogei – ha detto Rossella Orlandi – potrà essere emanato il relativo Provvedimento, a cui la norma rimanda per definire termini e modalità di memorizzazione e di esibizione delle fatture elettroniche da parte dell’Agenzia delle Entrate. Naturalmente tale Provvedimento conterrà indicazioni di carattere funzionale relativamente al Sistema che verrà messo a disposizione agli utenti e, qualora necessari, gli eventuali aspetti di natura esclusivamente fiscale e di competenza dell’Agenzia legati al servizio di memorizzazione”.


Related Articles

“Tosap/Cosap”: estesi i codici-tributo per il versamento anche a Province e Città metropolitane

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 39/E del 13 maggio 2016, ha stabilito che dal 1° giugno 2016 possono

Sostituti d’imposta: istituiti i codici-tributo per la compensazione delle somme rimborsate ai percipienti e delle eccedenze di versamento

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Servizi ai contribuenti, con la Risoluzione n. 13/E del 10 febbraio 2015, ha istituito

Sostituti d’imposta: non è sanzionata l’errata compensazione delle ritenute in eccesso

  Con la Risoluzione n. 7/E del 28 gennaio 2016, l’Agenzia delle Entrate ha disposto la disapplicazione di sanzioni per